GIAN: PROVA DI FORZA AI 3000 DI FELTRE

Si è disputata ieri, mercoledì 26 maggio, a Feltre, la seconda prova del circuito del mezzofondo dedicato a Max Corso, giovane atleta scomparso l'anno scorso durante un allenamento in montagna. Quella che doveva essere una gara tirata con tanti protagonisti, si è trasformata in un test solitario per l'atleta di Skodeg-o (portacolori della Jager Vittorio Veneto) Giancarlo Simion.

 

 

Con un Zordan non proprio in condizioni ottimali, Gaspari ancora provato per la gara corsa lunedì (il mitico Giro de Lumignan) e le assenze pesanti di Cominotto e del poliziotto Zanatta, dopo 400 metri Gian si è trovato in testa al gruppo con un buon margine; a quel punto ha cominciato la galoppata solitaria contro il tempo conducendo una gara costante al ritmo di 2.50/km, vincendo con il tempo di 8.27 (dovrebbe essere 8.26 alto circa, con passaggi in 2.49 e 5.39), secondo Andrea Zordan, in gran recupero negli ultimi 400 metri come consuetudine, staccato di circa 10 secondi, terzo Luca Solone.

 

 

Dopo la gara tappa obbligata per tutti gli atleti in Birreria Pedavena che è stata una via di mezzo tra un disastro e una bolgia con grandi protagonisti Luca Cracco e "il Muto".