GIAN SI PRENDE LA PESCHEDADA 2010

Si è corsa domenica pomeriggio l'edizione del 2010 della Peschedada, gara non competitiva di corsa in montagna organizzata con il patrocinio del Comune di Canal San Bovo, nella Valle del Vanoi. Percorso completamente cambiato rispetto agli scorsi anni che lascia lo spazio alle più perverse strategie di gara: partenza in discesa e lungo tratto semi pianeggiante, seguito da una salita ripida e lunga (circa 15 minuti) e da una discesa verso l'arrivo di Canal San Bovo altrettanto lunga e a tratti tecnicamente impegnativa. 

Come consuetudine il livello di queste gare del Circuito Podistico del Primiero è abbastanza alto, pur non avendo mai ospitato atleti "top", alla partenza si trovano spesso e volentieri atleti di livello di corsa in montagna, sky races, orienteering e sci di fondo e ex atleti professionisti. Questa volta gli. occhi sono tutti puntati sul duo Carlo Rigoni, dominatore incontrastato del circuito negli ultimi anni, e Giancarlo Simion, in gran rispolvero dopo la pessima prestazione della Gnodolina.

Inutile aggiungere che il team Skodeg-o si è presentato in gran completo in partenza con, oltre a Gian, Manuel, reduce da un allenamento lungo la mattina, Dalen, performante dopo il sabato sera e Hawk, ancora claudicante dopo la serata gogliardica in quel di Mezzano al concerto dei Queen. Oltre a questi, sottolineiamo anche la presenza di due orientisti d.o.c: Denny e Emi.

Partenza cacciata per Gian, che dopo 3 km di percorso pianeggiante accumula un vantaggio abissale su tutti i concorrenti (oltre 200 i partenti) di quasi un minuto. Non è abbastanza perchè Carlo Rigoni imposta l'andatura della lunga salita che porta a Prade con cattiveria e scollina con addirittura un margine di 20 secondi su Gian che, però, in discesa recupera alla grande e chiude con un allungo finale lasciando letteralmente sul posto il maestro di vita Carletto Rigoni che fino all'ultimo cerca di recuperare, alla faccia dei suoi quarant'anni, ritmi che nelle gambe non ha più da un decennio. Onore al merito al vecchietto, soprattutto per la sua grinta; se tutti gli atleti al traguardo avessero la sua faccia e ci avessero messo solo la metà della sua grinta lo sport sarebbe tutta un'altra cosa!

Dietro ai due arriva un ottimo Gianpiero Orsingher, imprendibile nella salita, seguito da Aron Lazzaro che brucia allo sprint il nostro Manuel. Seguono a ruota tutti gli altri. 

Le classifiche complete sono disponibili al seguente link, la prossima gara del circuito sarà la "Dala Boteghina ala Zima", gara di chilometro verticale in programma l'ultima domenica di agosto.

POSIZIONE PETTORALE NOME TEMPO
1 892 SIMION GIANCARLO 00:35:15
2 899 RIGONI CARLO 00:35:27
3 831 ORSINGHER GIANPIERO 00:38:09
4 994 LAZZARO ARON 00:38:24
5 962 NEGRELLO MANUEL 00:38:27
6 925 BEE IVO 00:38:33
7 857 ZAGONEL ANTONIO 00:39:43
8 909 RATTIN ANDREA 00:40:07
9 894 ORLER PAOLO 00:40:31
10 897 CORONA EMILIANO 00:40:42
11 896 PAGLIARI DANIELE 00:41:02
12 923 SOMMARIVA ADRIANO 00:41:16
13 904 GIOVANELLI NICOLA 00:41:49
14 870 SIMONI MANUEL 00:41:54
15 976 BETTEGA ELIO 00:42:13
16 958 ORSINGHER GIAMPAOLO 00:42:23
17 1003 GOBBER PAOLO 00:43:00
18 933 DEBERTOLIS RICCARDO 00:43:27
19 905 TRENTIN BRUNO 00:44:26
20 932 SCALET ONORINO 00:44:48
26 964 ORLER DANIELE 00:46:40