VERSO LA BEVILONGA 2011

Mancano ormai meno di due settimane all'edizione 2011 della più importante gara di orienteering nel panorama nazionale ed internazionale d'autunno. Quest'anno tocca al team di Skodeg-o l'onore e l'onere di organizzare quest'evento clou.

Nonostante qualche defezione illustre per motivi di studio (ci riferiamo in particolare alla nostra bellissima biondona di Mezzano, rimpiazzata tempestivamente da un ripescaggio dall'immenso bacino del nostro amatissimo Presidente), ci stiamo attrezzando al meglio per non far mancare nulla ai numerosi iscritti che sabato 19 si ritroveranno in Val di Primiero. Si preannuncia un'edizione molto partecipata che, dalle premesse, potrà arrivare ad un numero di concorrenti molto vicino, se non addirittura maggiore, della storica edizione di quattro anni fa a Malga Lozen; per gli appassionati di numeri, il tutto si può spiegare con il fatto che gran parte di questi atleti, ogni quadrienno, si prepara per le Olimpiadi e viene quindi a testare la condizione preolimpica proprio alla Bevilonga.

Dopo l'elaborazione del Bollettino No.1, al momento non è ancora possibile comunicare se qualcosa sia cambiato rispetto a quanto detto, ma vi assicuriamo di cuore che stiamo lavorando per voi. Dopo il primo meeting del direttivo, finito come di consueto al Bar, siamo pronti infatti ad un secondo meeting, probabilmente il giorno prima dell'evento, per fare il punto della situazione organizzativa e un sopralluogo sulla carta di gara per verificare che nulla sia cambiato dal 1985, data di realizzazione dei rilievi, ad oggi.

Pubblichiamo in seguito in rigoroso ordine alfabetico la lista ufficiosa dei runners finora accettato l'invito prestigioso dell'organizzazione, a cui indicativamente mancano alcuni solandri guidati come sempre dai Bezzi e gli impavidi toscani, capitanati dal generalissimo Whites.

 

COGNOME NOME
Angeloni Oscar
Banal Fabrizio
Bettega Davide
Bettega Luca
Bezzi Giuseppe
Bezzi Marco
Bianchi Massimo
Biasutti Lucrezia
Bigarella Mariano
Canella Gabriele
Caraglio Michele
Caserotti Camilla
Cipriani Milena
Civera Tommaso
Corona Emiliano
Corona Martina
Cracco Luca
Crepaz Hermann
Cristellon Stefano
Cunico Giulia
D'Andrea Mariano
Dal Bello Alice
Dallariva Fabio
Daprà Federico
De Agnoi Cristiano
Di Furia Sara
Dorigati Paolo
Franco Michele
Furlani Andrea
Giovanelli Davide
Grassi Simone
Incerti Laura
Malacarne Jonni
Marsilletti Tommaso
Marsoner Fabio
Memo Federica
Meneghel Daniele
Mogentale Laura
Mutterle Paolo
Nava Alessandro
Noaro Paolo
Ongaro Filippo
Orler Andrea
Pagliari Daniele
Paris Nausica
Pfeifer Christian
Pin Roland
Pison Valentina
Pradel Nicola
Rass Jonas
Rumor Alvise
Saggin Irene
Sandri Eddy
Sacchet Daniele
Scalet Tommaso
Scalet Titta
Sergenti Chiara
Shutkovskaya Julia
Simion Marina
Simionato Alberto
Simoni Bepi
Sonna Giovanni
Turra Piero
Valentinelli Mattia
Vivian Lorenzo
Zagonel Giacomo
Zagonel Viola
Zanetel Claudia
Zanon Claudio
Zordan Andrea

 

 

Ringraziamo in anticipo Caffè Col per la disponibilità concessa per ospitare l'evento, l'U.S. Primiero e il G.S. Pavione (entrambe a.s.d.) per il materiale messo a disposizione e, ovviamente, Skodeg-o.

30 ANNI DI ATTIVITA’ PER L’U.S. PRIMIERO A.S.D.

Domenica 30 Ottobre 2011, in Val Canali, sarà l'occasione per l'U.S. Primiero per festeggiare i trent'anni di attività della sezione orienteering.

Nata nella primavera del 1981, la sezione vanta ad oggi più di 100 tesserati, dei quali una grossa fetta è formata da giovani sotto i 18 anni. La sezione ha sempre creduto in questo sport e sicuramente investito, grazie anche ad una società che gode di una situazione finanziaria invidiabile, numerose risorse per promuovere lo sport dei boschi ai giovani, partendo dalla scuola. Sforzi che sono stati abbondantemente ripagati; ne è testimonianza l'innumerevole raccolta di titoli nazionali collezionati nel palmarès di sezione. L'U.S. Primiero A.S.D. è ad oggi leader indiscusso in campo nazionale nello sport dell'orienteering e, francamente, è difficile vedere all'orizzonte (ma anche più in là) una realtà, in ambito nazionale, che possa essere più competitiva di quella primierotta.

Molti successi (e alcuni fallimenti) hanno fatto da contorno a questi anni di attività, che hanno avuto apice, dal punto di vista organizzativo, sicuramente con il successo organizzativo dei JWOC 2009.

Elencare le persone e gli atleti che hanno contribuito alla nascita, alla crescita e alla maturità di questa sezione e ad onorarla con le loro prestazioni richiederebbe tempo e una consultazione approfondita degli archivi societari. Contando che è alto il rischio di tralasciare qualcuno (cosa che non sarebbe di nostro gradimento), non faremo nessun nome. Ci accontentiamo di ringraziare tutte le persone che, in un modo o nell'altro, si sentono almeno coinvolti in qualche frangente della vita di questa sezione.

Tanti auguri quindi, e buona fortuna per i prossimi 30 anni!

 

 

PS: Domenica, a Mezzano di Primiero, in concomitanza con la festa del trentennale, si festeggierà la nascita della sezione orienteering dell'U.S. Primiero A.S.D. (siete tutti invitati!)

SUPERPIPPO, DOTTORONE DA 110

Eh, già… Filippo Ongaro, Pippo (e decine di altri soprannomi accumulati soprattutto negli anni delle superiori) per gli amici, ha conseguito ieri la laurea master in "Net Economy. Tecnologia e Management dell'Informazione e della Conoscenza". Pippo ha così completato la sua formazione universitaria e si lancia verso il futuro incamerando un bel 110! Soddisfazione ovviamente dei presenti alla discussione e alla cerimonia di proclamazione svoltasi nella Facoltà di Economia dell'Università degli Studi di Trento nel primo pomeriggio, in particolar modo di papà Marco e mamma Valentina che hanno sempre creduto nelle capacità intellettuali del loro figliol prodigo.

Ora Pippo, dopo aver festeggiato questo lieto evento a dovere, dalla prossima settimana si ritirerà in meditazione al Rifugio Pradidali per trascorrerci la stagione estiva in attesa di prendere decisioni importanti sulla sua vita non più da studente.

 

Da tutto lo staff di Skodeg-o, presente ieri e non, le congratulazioni al nostro Pippone Pacifì e un in bocca al lupo per il futuro. Grande Pippo!

PRONTI, VIA.

Qualcuno forse si rocorderà la vocina che nel fil Vanilla Sky diceva "David, open your eyes"… Il rientro dall'Erasmus è, come quello di David, un risveglio, un po' più chiassoso perchè invece della sensuale voce di Penélope Cruz trovi i soliti urlatori, che spesso sembrano armati di tromba piuttosto che di umane corde vocali, nell'aereoporto poco dopo l'atterraggio. Un ritorno in quella realtà che è stata tua fino a qualche giorno dopo la partenza e che sarà tua probabilmente per tutta la vita. Ma… vi posso assicurare: il risveglio non è affatto banale. Ad ogni modo, per me resta un'esperienza indimenticabile.

Eccomi qua dunque, dopo cinque mesi di pausa dall'attività che penso non richiedano una sintetesi, ma solo un risveglio, pronto per ripartire con gli allenamenti. Penso che quest'estate sarà parecchio impegnativa. Urge infatti un recupero di una condizione accettabile per cominciare a preparare un autunno agonistico che vorrei fosse interessante. Visto che in molti mi hanno chiesto, su tutto c'è in vista la prossima maratona, che penso correrò tra la metà e la fine di Novembre, presumibilmente in Italia. Inutile dire che correrò alcune delle tipiche gare valligiane, senza pretendere troppo, e i campionati italiani di orienteering il secondo weekend di Settembre. Per il resto cercherò di tenere i lettori di questo sito aggiornati sulla mia (e spero anche su quella di tutti gli altri membri di skodeg-o) attività agonistica e non, dal momento che il sito necessita di una rinfrescata. Ci vediamo sui campi gara, e su quelli post-gara ovviamente!

MARCIA DI PRIMAVERA

Ed è così che anche a Mezzocorona arriva la moda del dislivello. Ormai frequentatissimo, il sentiero S.Antonio che da Mezzocorona porta al Monte (240m-900m), è diventato un percorso di allenamento fisso per tutti i runner rotaliani. 

Visto il successo che fin'ora ha riscontrato questo percorso la Proloco di Mezzocorona organizza per domenica 29 maggio una gara non competiva di corsa in montagna con partenza dalla Franz-Joseph Platz (Piazza della Chiesa) ed arrivo a Malga Kraun (via sentiero S.Antonio), per un totale di 7.700 metri di percorso e 1000m di dislivello. I primi 3 km del sentiero di S.Antonio saranno i più ripidi con 660 m di dislivello, mentre dalla loc.Monte alla Malga Kraun i 4,7km avranno solo 340 metri di dislivello circa.

Tutte le scodeghe sono invitate. 

Post gara alla skodeg-o assicurato.