TAVERNARO: WEEK END DA LEADER

Si è concluso domenica 16 settembre il fantastico week end di gare organizzate dal Gruppo Sportivo Pavione di Imer che ha visto la partecipazione di numerosi atleti provenienti dalla provincia di Trento e di qualche “outsider”. Gare valevoli come Campionato Trentino Sprint sabato e come 6^ prova di Coppa del Trentino domenica. Tracciati dal punto di vista tecnico molto interessanti, soprattutto sabato dove Emiliano Corona, sulla carta nuova di Canal San Bovo, ha saputo progettare con grande maestria un percorso tecnicamente abbastanza arduo e senzadubbio divertente, con un anomalo cambio carta, che ha messo a dura prova le capacità  di tutti gli atleti in gara. Un complimento per il tracciato va inoltre fatto al giovane Piero Turra che si è ben cimentato nella aggiornata cartina di Calaita presentando dei tracciati tecnici all’altezza, più che della competizione stessa, del livello degli atleti in gara.
Ma veniamo alle gare, e soprattutto alle categorie assolute, senzadubbio le più interessanti di questo week end orientistico.

La gara di sabato (sprint) vede il grande ritorno di un campione, forse rimasto un po’ deluso dalla prestazione dei campionati italiani in Lazio, che dimostra ancora una volta di non aver perso la grinta e la voglia di competizione. Stiamo parlando ovviamente di Michele “Tavernazzo”, che conclude con una bella vittoria davanti a Simion Giancarlo, Rigoni Carlo e Manuel Negrello dopo una gara molto interessante e ricca di cambi di posizione nella la testa del gruppo e che alla fine vedrà  i primi tre atleti racchiusi in un pugno di secondi (14 per la precisione). Dietro a questi atleti si piazzano anche Marco Bezzi (l’intramontabile) che precede di soli 2 secondi il nostro web-master Daniele Orler. Aaron conclude una lodevole prova in M20 con un secondo posto finale dietro al solito Roberto Dallavalle. Nella categoria femminile vittoria di misura (neanche mezzo minuto) per Scalet Nicole, che precede, in ordine, Bertoldi Helga, Bertazzo Silvia, Daldon Ana e Simion Marina (queste le prime cinque).
La storia non cambia nella gara long di domenica. Terreno molto sconnesso nel sottobosco, differente rispetto allo scorso week end, con presenza di molte tratte in costa e di alcune zone sassose e movimentate. Domenica la categoria maschile sembra essere davvero competitiva; alla presenza si presentano infatti (oltre agli atleti di sabato tranne Manuel) anche Denny Pagliari, Lorenzino Vivian e Jonas Rass. Anche questa volta Michele conclude una gara tecnicamente quasi perfetta conquistando ancora la prima posizione davandi a Carlo Rigoni e Giancarlo Simion (racchiusi in 1 minuto e 10). Distanziati di qualche minuto arrivano anche Denny, Jonas , Luca e Lorenzino. Il nostro web-master, ormai sconsolato e quasi rassegnato, si fa “fregare” nuovamente da Marco Bezzi di 23 secondi. In H35 vince un veramente performante NicolಠCorradini che non smette mai di stupirci.
Nella categoria femminile questa volta Nicole Scalet stravince rifilando ben 5 minuti alla seconda, Simion Marina, e 9 minuti alla terza, Maria Pruss.

Numerosa la presenza di membri di skodeg-o a entrambe le gare che hanno dato il massimo durante tutto il fine settimana primierotto. Inutile ricordare a questo punto che aspettiamo tutti i partecipanti di queste due gare il prossimo finesettimana, molto intenso, che vedrà  la gara Transacqua-Caltena, seguita dal pasta party di sabato e i Campionati Trentini Long di domenica.

VERBALE 2o SKODEG-O MEETING

In località  Bar del Tressane il giorno 12 settembre alle ore 21.00 il CDA di skodeg-o si è riunito, presenti Dalen, Hawk e Manuel Chambawamba, mancava solo Gian per inprobabili impegni di studio!

Primo punto: nuovo ordine tute da gara
dopo aver ricevuto più di una richiesta riguardo la disponibilità della tuta da gara di skodeg-o si è deciso di effettuare un nuovo ordine ammesso che si raggiunga un minimo di 10 acquirenti. Verranno ordinate solo le maglie in quanto per i pantaloni non vale la spesa.
Quindi chi è interessato si faccia avanti!

Secondo punto: tenda ufficiale
per le nostre trasferte avere una tande diventa d’obbligo, quindi è stato deciso di comprarne una. Non è ancora stato deciso il modello, per questo occorre consultare prezzi e dimensioni su internet, più avanti una decisione più chiara.
Probabilmente la tenda sarà  tipo questa:

232612092007tenda

Terzo punto: TEAM SKODEG-O
per evitare qualsiasi di dubbio si è deciso di definere tre gruppi di utenti di skodeg-o:

C.D.A.

  • Dalen
  • Hawk
  • Manuel Chambawamba
  • Gian

Consulenti Esterni

  • Sonna
  • Kanteri

Plebe

  • Brusacristo*
  • ZP
  • KT
  • CRS
  • Carlo
  • Makita
  • Pippo

*(per Brusacristo verrà cercato un gruppo + appropiato)

Collaboratori di prestazione occasionale
Tutte le persone che hanno corso almeno una gara per skodeg-o o hanno reso servigi ai 4 del C.D.A. 😉 .

Quarto punto: Bandiera SKODEG-O
si è deciso per una bandiera convenzionale con asta telescopica (non si pensi male) prezzi e dimensioni da consultare/decidere (non si pensi male 2).
Insomma tipo questa:

232812092007bandiera

Note:
Hawk: “considerare la proposta di fondare uno stato autonomo con valuta ed idioma propri

Infine molte decisioni riguardo la Bevilonga 2007 sono state prese, ma si aspetterà  ancora del tempoi prima di pubblicarle.

Prossimo meeting a data da definire.

TRANSACQUA – CALTENA, I^ EDIZIONE

Si correrà  sabato 22 settembre la I^ edizione della Transacqua – Caltena, gara di corsa in salita aperta a tutti. La gara è valida anche come penultima prova del 1° giro podistico del Primiero.

Tutti gli orientisti sono invitati in quato il giorno successivo in valle ( e per l’esattezza a Cereda) si terranno i campionati trentini long distance

A grande richiesta il giorno giovedଠ13 settembre ci sarà  la prova del percorso con ritrovo in località  Fossi a Transacqua alle 17.50.

CAMPIONATI ITALIANI LONG E RELAY 2007

Già  inserita la notizia riguardo la splendida vittoria di Gian ai campionati italiani long distance.
La long certo non è la gara congeniale a Gian che preferisce di gran lunga sprint e middle. Il terreno perಠesaltava molto le doti di corridore del nostro atleta e cosଠè arrivata la vittoria.
Ottima gara anche da parte di jonas che limita a mno di due minuti il distacco dal neo campione italiano.
un grandissimo complimento anche a Denny, ripagato dei molti allenamenti in altura e non con la medaglia di bronzo.

Durante la staffetta Gian non ripete la grande prestazione del giorno precedente e in terza frazione si fà  soppravanzare dal mitico Michele Tavernaro che porta in trionfo il Gronlait o Groonlight per gli albergatori.
Un divertente annedoto è capitato durante la staffetta, ve lo raccontiamo con un video:

In M20 si rinnova la sfida tra US Primiero e MonteGiner, anche questa volta per 2 frazioni sta davanti il Primiero ma in terza frazione parte un certo Luca Dallavalle che supera il bravo Tommy e porta per la seconda volta sul gradino più alto il MonteGiner.Complimenti.

In WE titolo confermato per l’US Primiero.

Nella categoria M35 la staffetta primierotta è composta da 3 leggende dell’orienteering e vince co 40′ di vantaggio sui secondi!

ecco le foto

ITALIAN CHAMPIONSHIPS SUMMARY

Last weekend Italian championships in long distance and relay have been held in Fondi di Jenne, a map not far from Rome.
This kind of wood is very fast to run and the features are not so complex, that’s why who keep up a good speed all the way get a great result!
Days before the race everyone expected Klaus Schgaguler or Michele Tavernaro for the victory, but after first comments from the runners whom finished their race someone begun to think that it could be the race for the 20 years old Giancarlo Simion.
Giancarlo was one of the first MElite coming into the finish, his time (1h30’45”) was the best so far, but still many runners had to finish their race.
The Giancarlo’s waiting for the last elite runner on the finish (Michele Tavernaro) was even harder than the race, but at long last the best time was his!
Here is the comment of Giancarlo: “I started off really fast, maybe too much, infact, after spectator control there was a long butterfly and there i made some small mistakes because i was really tired there. Anyway i was able to keep up my speed until the finish!”
Jonas Rass, 19 years old, was the second and Daniele Pagliari third.

01:30:45 SIMION Giancarlo
01:31:59 RASS Jonas
01:32:13 PAGLIARI Daniele
01:33:40 SCHGAGULER Klaus
01:34:50 TAVERNARO Michele
01:35:17 SEPPI Marco
01:37:58 SEIDENARI Giacomo
01:38:17 CARAGLIO Michele
01:38:21 TENANI Alessio
01:39:02 SALVIONI Gianluca

In WElite KIRCHLECHNER Christine respect the prediction and won the race more than 4 minutes over Michela Guizzardi. Laura Scaravonati came 3rd.

01:26:07 KIRCHLECHNER Christine
01:30:32 GUIZZARDI Michela
01:31:37 SCARAVONATI Laura
01:35:44 SIMION Marina
01:38:08 SBARAGLIA Maria Novella

The following day a big battle between Gronlait (Seidenari-Schgaguler-Tavernaro) and US Primiero (Rigoni-Negrello-Simion) was expected.
Carlo Rigoni finished his great race 4 minutes before Giacomo Seidenari who had some problems after spectator control.
Manuel Negrello led a good race, but a mistake before the spectator control made him waste a minute by Schgaguler.
The gap between the 2 teams at last change over was 3 minutes, it seemed a reassuring gap for Giancarlo Simion (the new Italian Champion) but behind him started Michele Tavernaro.
Michele passed first at the spectator control, 2 minutes before Giancarlo.
Giancarlo had a big mistake before the spectator control.
At last Gronlait won by 4 minutes on US Primiero, Cus Bologna 3rd.

here are some pictures!!
Maps will follow on ‘last maps’ section.