HAWK, QUESTA VOLTA CI SIAMO

L eroe di ogni ragazzina primierotta e non, il mito di mezza popolazione dei party internazionali, il fenomeno che non conosce limiti, il cingolo che non teme ostacoli dà  il lieto annuncio del suo ufficiale rientro nel mondo sportivo bordato di sana competizione. Infatti oggi gli è stata riconosciuta l idoneità  sportiva!

GRATTIS HAWK!

MAK-ITA IN MAK-INA

Domani e sabato si svolgera sulle strade innevate del Primiero la decima edizione del Snow Trophy. Al via anche il nostro Mak che navighera Emilio Rattin su 112 Abarth.
Intervistato, il buon vecchio Mak si è limitato a dire -Speron de no impiantarse..- Non si è ben compreso se intendesse “impiantarsi nella neve con la macchina” oppure “impianarsi in un bar con la macchina parcheggiata bella comoda fuori”.

Aggiornamenti saranno dati nelle prossime ore.

Intanto arrivano brutte notizie dagli iscritti alla Marcialonga. Iopo non è in buone condizioni fisiche e anche Dalen è stato attaccato da un brutto raffreddore. Non giungono piu notizie dall atleta con piu motore di tutti, Manuel, che da voci non confermate è stato visto allenarsi sulle nevi del Tibet con gli sci da fondo (primo unomo a salire l Everest sciolinando con rossa klister,d altronde il clima è cambiato anche da quelle parti). Buone notizie invece dai fiammazzi che stanno entrando in forma. Ieri sera al Trofeo “I Medemi”, gara di scialpinismo in salita, Stefano Cristellon ha concluso a ridosso dei primi (merito delle pelli maculate, le migliori sul mercato) finendo al 115à‚° posto assoluto. Hawk chiude qualche posizione davanti, al 47à‚°. Mentre gara in sordina per Carlo Cristellon, finito al 228à‚° posto, ma con una condizione che sta crescendo di giorno in giorno e tra qualche anno potrebbe anche dire la sua su questo tipo di gare, forse…

BIIP BIIP, SVIZZERO? NO SKODEGHE

Siamo quଠallegramente riuniti nella nostra camera in quel di Zuoz per narrarvi le nostre (dis)avventure in terra Svizzara.
Settimana di coppe del mondo di ski-o a S-chanf (paese noto a molte skodeghe).
Si comincia con la sprint partecipano Kanna e Thomas, Dalen per il momento sta a casa a studiare. I due fenomeni trentini conducono una gara regolare, da recrimirare 30″ persi da parte del Kanna che si ferma a guardare il fondoschiena di una lituana. Thomas prova un 360 al primo ma non gli riesce molto bene.
Il giorno seguente lo spettacolo continua con la long distance, e che spettacolo ragazzi! 20km con 600m di dislivello da fare a spinta.
Vince il giovane Erik Rost, Kanna finisce la benzina a mezz ora dall arrivo e distributori non se ne vedevano.
Thomas nella fretta non aspetta il “biip” della stazione del punto 38; aveva molta fretta considerando che si correva con la Sicard6!!!
Il giorno di riposo arriva in spaccata anche Dalen.
La gara seguente è una middle. Il migliore è come al solito il nostro BLACK & DACKER Gabriele Kanna Canella! Poi Thomas e dopo (molto molto dopo) giunge un Dalen perso nelle reti svizzere, la sua espressione fa capire che di bivi e percorsi lui non ha capito assolutamente niente!
Arriviamo ai giorni nostri cioè oggi, si conclude con la staffetta. Al lancio Thomas poi Dalen e infine l eroe di tutte le dodicenni russe Kanna Canella!
Thomas porta a casa una gara regolare ma incappa (per la seconda volta PERKELE!) in un mp! A lui i biip delle stazioni danno proprio fastidio, non vuole sentirli!
Da buon compagno di squadra non dice niente agli altri 2.
Questa volta Dalen riesce a tornare all arrivo in tempi ragionevoli e il magnifico sciatore della val di Peio porta a conclusione la solita prova magistrale!
Lasciamo immaginare ai lettori la sfilza infinita di bestemmie ed imprecazioni che uscirono dalle bocche di Dalen e Kanna dopo aver appreso del missing point!
Tanta fatica per niente o una ragione in pi๠per far casino questa sera al party? Ai posteri l ardua sentenza!

32^ PUSTERTALER SKI-MARATHON

Sotto una pioggia che ricorda i giorni d ottobre si è svolta la 32^ Pustertaler Ski-Marathon.
Partenza a Dobbiato arrivo a Braies per un totale di 24 km.
Al via skodeg-o annovera Iopo, Dalen e Carlo.
I problemi cominciano già  il giovedଠquando Dalen si accorge di avere un numero di partenza molto pi๠basso di Iopo e consiglia all amico di mandare una mail agli organizzatori per far abbassare il proprio pettorale.
Iopo segue il consiglio ma non è il suo pettorale ad abbassarsi, bensଠquello del Dalen ad alzarsi. Iopo 311 e Dalen 340 partono nel secondo gruppo mentre Carlo nel terzo.
Dopo il ritiro pettorali è il momento di affrontare il momento cruciale di ogni gara in classico. la sciolinatura. Il tempo meteo continua a variare nevica per 5 minuti poi piove per 20 minuti e cosଠvia…
Si tenta una swix stick ma in salita non fa grip quindi si opta definitivamente per una klister swix violet. Risultato finale? Per far tenere gli sci in salita occorre saltarci sopra mentre per farli andar in discesa bisogna spingere disperatamente. Prima grande toppata per il duo Iopo-Dalen per quanto riguarda le sciolinature.
I problemi proseguono, infatti Carlo si ricorda che per sciare servono le scarpe da fondo solo quando entra nella zona partenza. Si dovrà  accontentare di un paio di salomon del 95 nolleggiate in paese.
Come tradizione Iopo e Dalen “si prendono tardi” (espressione dialettale) e si trovano a partire nelle ultime file.
Pronti….VIA!!!
Dalen scatta subito avanti e si ritrova in testa al secondo gruppo, Iopo resta attardato causa una caduta di alcuni concorrenti.
Dalen manitiene la testa del secondo gruppo e dopo 5km il davario con Iopo è inferiore ai 20 secondi.
Si esce dalla pista da fondo e si prosegue per i prati leggermente imbiancati della Val Pusteria (IA IA PUSTERIA), ormai è inutile sperare nella tenuta degli sci e si va tutto di spinta.
All ultimo ristoro un simpatico altoatesino urla “zwei kilometer, TUE kilometRi ja” questo incitamento fa aumentare un pò tutti, soprattutto Dalen e Iopo. I km al traguardo non sono 2 ma almento 4 e i nostri 2 eroi restano un pò “sulle braccia”.
Arrivo, prima Dalen seguito da Iopo circa 2 minuti dopo. i due discutono della gara quando all arrivo viene annunciato Silvio Fauner, le due skodeghe leggono il suo pettorale, si guardano e si stringono la mano. Fauner partiva 3 minuti prima di loro ed è giunto al traguardo, ciò significa che l eroe di Lillehammer 94 è stato battuto!!!
Ecco posizione e tempo delle 3 skodeghe:
Dalen–30-1h09.43
Iopo—53-1h12.18
Carlo-157-1h23.12
classifica generale

Rinviata per troppo neve la gara di ski-o prevista per domani al Velon.
Priossimo appuntamento: Marcialonga

HAWK, PROVE GENERALI DI RIENTRO

Come si fa con gli orsi quando è giunta l ora di rimetterli in libertà  dopo mesi di cattività , anche il nostro biondone Hawk rimette il naso nelle sane competizioni invernali. Piano piano senza far troppa pubblicità  perchè non sà  bene se riuscirà  a superare la prova…
Sabato assieme a Datch (vincitore della sk-race) partecipa ad una sci-alpinistica sopra Valdobiadene.
Alla partenza si mette dietro perchè poco sicuro delle sue forze (seppure si alzi quasi ogni mattina alle 6 per far allenamento), compie una gara in rimonta; queste le sue parole:”sono partito dietro perchè stando davanti mi sembra di vole fare il figo, i primi 300m (da compiere di corsa) sono stati un calvario, i mie scarponi pensano 8.5 kg l uno e gli sci (che avevo in mano) 15kg. Nonostante questo son riuscito a recuperare alcune decine di posizioni. Al momento di indossare gli sci ho avuto ancora seri problemi – dice il cameriere/accompagnatore di Mezzanp –non riuscivo ad agganciare lo scarpone all attacco del 1928. Pi๠cattivo che mai salgo a pieno ritmo recuperando innumerevoli posizioni sprezzante del fortissimo dolore causato dagli scarponi 4 numeri pi๠piccoli.
Alla fine l eroe di via Carraia giunge 13à‚°, 3à‚° l intramontabile Datch.
Dopo la gara il biondo alpinista è riuscito perfino a bere alcune birre in compagnia (nonostante fosse stato trafitto tra la 5^ e la 6^ costola dal bastoncino di un concorrente) e con molta sportività  sulla via del ritorno è passato per Feltre a salutare i compagni di un tempo mpegnati nella 6 ore di fondo.

In una famosa news Hawk aveva commentato assicurando che nel 2008 sarebbe tornato…avvisaglie di questa predizione?