ITALIAN CHAMPIONSHIPS 2008: MIDDLE


Although the unlucky italian orienteering competitions calendar 2008 (the middle distance at the same time of 10mila), the first italian championships of the season brought us a great elite competition with the largest part of elite italian athlets at the start. Unfortunately two important absences portraied the event, in fact Klaus Schgaguler and Mikhail Mamleev were in Sweden to run the famous relay.
In the men class Marco Seppi (in a very great shape at the moment) won preceding his junger brother Andrea Seppi (the outsider who made a very cool performance) and Michele Tavernaro. In the women class Michela Guizzardi thook easily the title giving more than two minutes to Maria Novella Sbaraglia (last year’s champion), Laura Scaravonati gained the lowest podium step.
The final race was held in a hilly open area terrain near Geneve, and the competitions weren’t so hard tecnically, therefore the phisical conditions of the runners have made the great difference.
Our runner Manuel Negrello, after a great performance in qualification race, ran a quite good final gaining the fifth place in men class. The next italian championships appointment will be the sprint distance, which will hold in Pergine Valsugana in the beginning of June.
The elite class results (big podium) follow:

MEN CLASS

Marco Seppi (CUS Bologna) 26.25
Andrea Seppi (S.O.M) 27.06
Michele Tavernaro (Gronlait) 27.46
Alessio Tenani (GS Forestale) 28.05
Manuel Negrello (US Primiero) 28.21
Denny Pagliari (GS Forestale) 28.27

WOMEN CLASS

Michela Guizzardi (CUS Bologna) 26.19
M. Novella Sbaraglia (G.O.S.) 28.36
Laura Scaravonati (GS Forestale) 29.29
Heike Torggler (Fitmonza) 31.16
Helga Bertoldi (GS Forestale) 31.36
Federica Maggioni (Besanese) 32.47

Picture taken on Alessio Tenani website

IT IS AMAZING, VIA A BIGOLO!!

Uichend intenso a Tretta di Marebbe Galio (in Liguria al confine con le Marche) caratterizzato da piane infuocate e sassi affilati come le lame di un rasoio.

Ci recammo in terra ligure per disputare i campionati italiani middle di corsa orientamento. Le qualificazioni si svolgono su un terreno scosceso e vallamentoso, immerso nel vèèrde, dislivello oneroso. E’ con dispiacere che annunciamo che MicF (in seguito al “prèmaturo smorsamento del servèo con conseguente andatura a bigolo”) commette un’imperdonabile distrassione e al posto di punzonare il punto in una profonda valle si ferma in un’innocua piazzola, venendo così squalificato; il suo commento a caldo: “Aa go fato pie, quea RRrroia!” e si abbandona in silenzio stampa.

Anche il nostro Pippo, nonostante potesse usufruire dell’InterCity Manuel Negrello, si appisola (per 16 minuti) nei pressi della fermata del primo punto perdendo l’ambito passaggio.

Manuel, come tradizione vuole, stravince la prova di qualificazione. Mentre Costy da il 110% e si qualifica con l’undicesimo tempo,subito dietro Dalen.

Tutti gli atleti passano senza grossi problemi. Ultima ma non meno importante nota delle qualificazioni riguarda il rinomato (nel senso che gli è stato cambiato nome) Giovanni Sonna ora SonDagGio. Con una prova magistrale di pura rabbia e carattere connubiate con perfezione tecnica abbinando il tutto ad una preparazione fisica sopraffina e professionale, riesce a conquistare la penultima posizione per la finale A della categoria assoluta precedendo di poco KT ginocchio bionico!

Un piccolo gruppetto di skodeghe e candidati si reca a Pian di Paraglia allo Stelvio per una scampagnata nella cartina della finalissima (model event si intende). Il clima arido e il gran caldo hanno costretto i nostri atleti a rifugiarsi in un baretto gestito da un vecchietto che non si era mai imbattuto nella sete trentina…tra questi pochi coraggiosi non c’era Pippo costretto a letto dalla improduttiva qualificazione della mattina.

La finale

MicF grazie ad alcuni intrugli burocratici riesce ugualmente a partecipare alla finale A, vinta da Marco Seppi sul fratello Andrea, terzo posto per il gran visir di tutte le skodeghe Michele Tavernaro.

Manuel si accontenta del quinto posto, stretto tra i 2 forestieri Tenani e Denny Pagliari.

CRS (agitato per l’imminente adunata degli alpini) e Dalen non digeriscono la cartina e si perdono, Dalen molto più di CRS a dire il vero.

Nonostante sia smarrito per il bosco come una pecorella fuori dal gregge Dalen riesce ad arrivare a destinazione 9 secondi prima del Lupo SonDagGio! Ma il vero predatore è KT gionocchio bionico che si mangia tanti avversari concludendo poco dietro all’alpino CRS.

Costy affonda dopo lo sforzo immane del giorno precedente.

Pippo, dopo una partenza fulminante che lo lancia ai vertici della finale Elite B, si appisola nuovamente, questa volta al terzo punto, dove riposa per altri 16 minuti. Ciò gli costerà, oltre alla vittoria, la perdita di ben 15 posizioni.

Prossimo appuntamento campionati italiani sprint il 7 giugno a Pergine Valsugana!!

Vostri Pippo, Gian e Dalen!

 

730 GIORNI E NON DIMOSTRARLI

Ogni vera skodega sà  che il 24 aprile è una data importante, non perchè sia il giorno prima di un giorno festivo ma perchè è l’anniversario della fondazione di skodeg-o.com!

Quest’anno si festeggia il secondo compleanno del nostro sito, che è diventato ben più di un semplice ritrovo su internet; ormai col nome skodeg-o si identifica quella fascia di atleti di livello medio-alto che si divertono sia in gara che nel dopo gara.

Skodeg-o ha portato a temine molte iniziative che hanno sempre portato ‘allegria’ nelle persone che vi hanno aderito, qui Hawk ha elencato alcune delle nostre imprese nel primo anno di vita.

Nel 2° anno skodeg-o non ha certamento calato il ritmo. Ricordiamo:

  • la 10Mila con il video montato da Giovanni che racconta tutto ->news ->articolo
  • i campionati svizzeri sprint e middle -> news
  • l’O-ringen, (presto arriverà  un video di questa trasferta) -> news
  • la skodeg-o race con skodeg-o party -> news ->video
  • la seconda trasferta in Ungheria con ben 14 skogehe iscritte e da ricordare la mitica doppietta alla beer relay -> news
  • la seconda Blodslitet, facendo conoscere le famose cartine e party scandinavi a gente che non li aveva mai visti! E ricordando con orgoglio di aver bloccato un party! -> news
  • la Bevilonga, facendo segnare il record di cedimenti durante la serata -> news
  • la crisi di Hawk -> news (tutti credevano in una crisi vera ma in realtà  si trattava di una trovata pubblicitaria)
  • la Marcialonga (-> news) e Vasaloppet (-> news) cercando di avvicinare più orientisti possibile al mondo dello sci nordico per avvicinarci al modello svedese!
  • la seconda edizione dal LCTF con quasi 60 persone iscritte!

penso di aver elencato tutte le nostre avventure principali….ma non ci fermiamo quì!! Infatti si sta lavorando per organizzare una squadra per partecipare alla Jukola: Brusa, CRS e Giovanni dirigono i lavori. Jones e Gian invece curano l’organizzazione dell’O-ringen, saranno seguiti da un indefinito numero di donzelle! Sembra sicura la partecipazione alla Blodslitet 2008 ma si deve definire ancora molto, mentre è sicura l’organizzazione della skodeg-o race con skodeg-o party annesso…vi faremo sapere!

Insomma…………….. segui skodeg-o e non ti annoierai!

Tanti Auguri! Happy Birthday! Grattis! Prosit

NeckSkodeg-o

3^ COPPA ITALIA 2008

Domenica all’isnsegna delle lunghe distanze quella del 20 aprile. Il giorno in cui si celebra il 21° compleanno di uno dei migliori atleti in HB il nostro Pippo (o anche PippeR ultimamente). é anche il giorno del rientro alle competizioni di Hawk.

In Elite 11.4 km con 600m di dislivello, ci si aspetta una vittoria del gran visir di tutte le skodeghe Michele tavernaro oppure un exploit del nostro Manuel, ma vince con margine Marco Seppi, che precede di 3 minuti Michele Tavernaro e di quasi 5 l’orientista più alto in italia, Denny Pagliari. Manuel finisce 5° staccato di 6′. A fine gara si lamenta di forti dolori al ginocchio; ecco le sue dichiarazioni: “stavo andando molto bene quando improvvisamente a 2/3 di gara il ginocchio mi si è bloccato mentre era piegato a 90 gradi, ho dovuto terminare la gara saltellando su una gamba sola e solo in salita riuscivo ad aiutarmi con la gamba destra appoggiando il ginocchio a terra“. Gara quasi fenomenale di CRS che finische 7° molto vicino ai BIG di questo sport, voci di corridoio dicono che dopo aver raggiunto Dalen si sia caricato di un’incredibile autostima e abbia finito la gara cantando.

Hawk non brilla finisce 8 minuti dietro al fortissimo CRS e subito dietro a Carlo Cristellon; Hawk commenta così:”oggi di corsa ero un pò fermo e ho sbagliato 10 minuti abbondanti, oltretutto ero lentissimo nel leggere la cartina. Penso che alla fine avrei potuto scendere sotto l’ora e 20 minuti” – (Marco Seppi ha vinto in 1h23′ ndr).

Molte le crisi di giornata, due da sottolineare, quella di jones, che decide di ritirarsi a 3 punti dalla fine e quella di Dalen che in crisi già da metà gara decide di continure arrivando al finish per miracolo.

 

Tanti auguri pippo!

HAWK 2: IL RITORNO

E’ semi ufficiale: domenica prossima, per la 4^ prova di Coppa Italia, ci sarà al via anche il nostro miglior maratoneta (visto che è l’unico ad aver debuttato su questa distanza). Hawk infatti ha fatto sapere tramite il suo servizio stampa, che tornerà a prendere in mano una cartina dopo qualche mese di stop.

La sfida è aperta, soprattutto in casa skodeg-o e pensando sempre al LCTF Trophy..