STAVA SKYRACE, SPETEME CHE RUE E CDM

E’ andata in scena anche la seconda prova del Campionato Italiano Skyrace con una gara che ha visto al via tutti, ma davvero tutti i migliori specialisti. Sul tracciato di 20 km e oltre 2000 metri di dislivello si è imposto Denis Brunnod davanti a Giovanni Tacchini e Mikail Mamleev. Per i nostri è arrivato un ottimo 9° posto per Claudio Bettega e un 20° per Nicola Giovanelli, che ha perso molto sulla prima salita. Il Gran Visir di tutte le Skodeghe Michele Tavernaro ha chiuso al 27° posto, prestazione influenzata da un infortunio che lo ha tenuto fermo negli ultimi 15 giorni. Stefano Cristellon, dopo aver fatto sentire il suo fiato sul collo di Nicola ha concluso con un onorevole 47° posto. Classifiche su http://www.uscornacci.it/skyrace/

Prossimo appuntamento di rilievo la Dolomites Skyrace, il 19 luglio, che vedrà al via numerose skodeghe! Sarà la gara sociale!

Al rientro da Stava Nicola ha voluto prendere il via anche alla “Speteme che rue” che ha chiuso nuovamente in 20° posizione. La gara è stata vinta dall’atleta di casa Carlo Rigoni davanti a Marco Canteri e Bruno Debertolis. Al via circa 200 atleti.

E il nostro Gian, lo scorso week end ha partecipato alle gare di CdM in Norvegia. Venerdì gara middle lo ha visto chiudere oltre il 70° posto, su una carta molto tecnica, che ha visto molti atleti di alto livello sbagliare parecchi minuti. Sabato si è corsa la long con partenza a caccia, il che ha permesso a Gian di recuperare una decina di posizioni.

 

CAMPIONATO ITALIANO SKYRUNNING: ATTO PRIMO

E' iniziata già da qualche settimana la stagione dello Skyrunning, ma da oggi è partito ufficialmente il Campionato Italiano Skyrunning 2009. Nove prove valide per la classifica finale.

Primo stage a Paluzza, nella terra degli olimpionici. Oltre alla presenza annunciata di Nicola, ai nastri di partenza si è schierato anche Dalen, iscritto all'ultimo minuto per una strana voglia di corsa che lo ha convinto alla trasferta.

Partenza da Mezzano alle 4.50 del mattino, dopo quasi tre ore si giunge in zona gara. L'altimetria fa da subito paura, in particolare il passaggio sul Pal Piccolo (denominato successivamente anche Cerro Torre e Pao en te 'l cuo) che attira l'attenzione di Dalen con una sarcastica frase che scombussola gli animi più nobili "Me sa tant che quel Pal Piccolo mel sentirò tut su par el …".

Dopo un breve, brevissimo riscaldamento parte la gara. I soliti davanti battagliano per le posizioni di testa, un po' più indietro Nicola cerca di tenere il passo, Dalen si lascia defilare, sicuro di una grande rimonta finale (i "birilli" posti negli ultimi 200 metri sicuramente lo scateneranno… Maggiori info su questa storia dei birilli a dalen@skodeg-o.com oggett: parlaci dei birilli).

Dopo circa due ore di gara Dalen si rende conto di non essere ancora andato in crisi (la prima volta che arriva a queste distanze senza saltare) e fa di tutto per rimediare facendo un temibile allungo su una vera e propria rampa di scalini che gli da subito i primi segni di cedimento neuromuscolare. Ma il Dalen non molla e dopo aver attraversato scale e trincee si butta in picchiata verso l'arrivo. La faticaccia non porta un buon risultato (4 donzelle davanti a lui) ma la soddisfazione di aver evitato la crisi è più forte della fatica. Chiude 44° in circa 3 ore e mezza.

Per Nicola la gara dura mezz'oretta di meno, ma la fatica è la stessa, se non addirittura maggiore. Infatti dopo mezz'ora di riposo in macchina inizia la crisi che gli farà passare una delle ore più brutte della sua vita.. fantasmi verdi e UFO gli invadono la mente, e solo grazie ad una flebo di polenta si riprende. Il 9° posto finale è soddisfacente.

Durante il ritorno i nostri due eroi (pardon, skodeghe) si rendono conto di dover abbandonare ogni idea di conquistare il mondo, almeno per oggi, vista la stanchezza e i crampi che attanagliano la muscolatura degli arti inferioi.

Sul ritorno c'è tempo per un Mc Chiken dal signor Donald che per l'occasione ammazza la bestia più in carne che ha nella stalla.

Prossimo appuntamento a Stava, il 28 giugno. Voci dicono di un ZP in preparazione della Dolomites Skyrace, e di un Oli Paolo Brusakristtu sicuramente presente!! Sarà un skodeg – meeting!


MAGLIETTE 2009

Come ormai di consueto, stanno prendendo forma le magliette per le sagre estive..

Quest’anno verranno fatti 300 esemplari (100 magliette con taglio femminile).

Ovviamente se qualcuno riuscirà a portare uno sponsor (100 euro per il logo sul retro) otterrà la maglietta gratuitamente!!!

 

MAI ZEDER

Partenza sabato alle 15.00 arrivo domenica alle 15.00, è la 24h Maizeder che si svolge su un percorso di 4km intorno al lago di Baselga di Pinè. Quest anno assieme ad alcuni componenti della nazionale lunghe distanze hanno partecipato anche le 3 skodeghe Manuel, Nicola e Dalen con Marco Costella e Lino.

Il primo a partire è stato Manuel girando per circa 1h 10′ percorrendo 4 giri e mezzo, una media di 14.20minuti a giro. Poi parte Nicola 4 giri anche per lui ad una media di 15 minuti/giro. Quindi turno di Dalen altri 4 giri a 16minuti/giro.

Durante il turno di Marco e Lino le 3 skodeghe scoprono l’esistenza di una gara nella gara, infatti il chiosco tiene conto di quante birre beve ogni team. Il distacco dai primi è pesante ma, un pò per il caldo un pò per la sete, questo si riduce sempre di più.

Durante questa rincorsa nasce l’idea di tornare in corsa per un giro lanciato, una sorta di gara nella gara nella gara per i tre.

Un pò di confusione nei turni e parte Dalen, l’ultimo ad aver concluso i proprio 4 giri. Giro secco e ferma il cronometro in 14.37 quindi è il turno di Manuel, prestazione fenomenale: 13.30 netti. Parte Nicola per scendere sotto i 14.30 ma i due strappetti finali (e non solo) gli segano le gambe e deve accontentarsi di un 15.14.

Tra un giro di pista e un giro al chiosco scende la sera e partono i campioni delle 100km, che percorrono 40km a testa in preparazione per i mondiali in Belgio del 19 giugno.

Passa la notte e la mattina presto tornano a correre le skodeghe, 2-3 giri a testa prima della gara di orientamento.

Dopo alcune ore di riscaldamento l’obbiettivo si sposta di alcuni km per spostarsi al ritrovo della Coppa Italia Long di Baselga di Pinè. Manuel e Dalen iscritti in Elite sanno che sarà un long molto long. Manuel comunque chiude con un onorevole 5° posto mentre Dalen in balia di cartina, crisi, fame, caldo e molto altro rsi trascina all’arrivo, punzona il finish cade a terra e si addormenta. Un sonno leggero che viene interrotto da Marco Costella…maledetto!!!!

Nicola sembra avere risorse infinite, chiude la categoria MA al secondo posto e torna di corsa in campo gara della 24h per compiere gli ultimi giri.

Un pò alla volta tutte le skodeghe raggiungono il collega Nicola per partecipare alla premiazione della 24h Maizeder. Infatti il team Zock Gruppe (questo il nome della nostra squadra) si classifica al 2° posto con 346km, 12 di meno dei vincitori.

In questi giorni sono state distribuite le nuove tute da riposo di skodeg-o, chi debba ancora riceverla ci contatti.

Stiamo pensando di partecipare alla 24h Maizeder come skodeg-o nel 2010, servono 10 corridori di livello per vincere la gara di cui 4-5 abbiano molta sete per conquistare anche il trofeo del chiosco. Abbiamo già iscritto d’ufficio ZP non per correre ma per l’altra gara.

BLODSLITET 2009: PREPARATIVI…

Sono già iniziati i contatti tra la dirigenza Skodeg-o e gli organizzatori del Fredrikstad Skiklubb per la prossima edizione della Blodslitet (17 ottobre 2009), gara oramai entrata di prepotenza nel calendario di tutte le skodeghe e che si appresta alla quarta edizione per questi forti atleti pieni di speranza.

La prossima edizione sembra essere quella più ad alto livello con un campo pre gara di una settimana nei dintorni di Fredrikstad e ricchi premi per i migliori (si sta valutando la possibilità di offrire un rimborso spese COMPLETO in caso di arrivo sul podio e parziale in caso di best 5 o best 10.

Quindi cominciate ad allenarvi…e ricordatevi che la blodslitet deve essere vinta non solo in carta…ma anche alla sera al party..

Aggiornamenti in seguito…