SKI-ALP 4 VALLI GARA 2

Ieri sera in atto la seconda prova del trofeo 4 valli di sci alpinismo, salita – cambio pelli – discesa questa in poche parole la gara tenutasi al Castelir.

 

Al via si presenta anche Manuel, assente mercoledì scorso, che porta a casa un’ottima prova chiudento al 78° posto. Da sottolineare che questa era la sua prima gara di sci alpinismo.

 

Dalen migliora leggermente la pessima prestazione di mercoledì scorso e finisce 173° 4 minuti e mezzo dietro Manuel.

Nella sfida tra Piero e Stefano questa volta ha la meglio l’alpino di Castello di Fiemme.

Classifiche complete qui

Durante l’estrazione dei premi lo speaker ha più volte chiamato il nome ‘Manuel Negrello’ con l’intenzione di regalargli un paio di sci, ma il fenomeno di Mezzano si trovava in voliera sorseggiando una fresca Weizen, luogo in cui era impossibile sentire la chiamata. Cosi Manuel porta a casa una buona prova ma il bottino poteva essere molto più sostanzioso!

Prossimo appuntamento a Falcade(questa volta sul serio) mercoledì prossimo.

 

SKI-ALP 4 VALLI GARA 1

Il tradizionale circuito di 4 gare di sci alpinismo ha preso il via mercoledì scorso sul San Pellegrino.

Partenza in linea alle 20.00 con una brezza a -15° che rinfresca gli animi. Gara, più lunga del previsto, che miete molte vittime, prima tra tutte Dalen che con la sua attrezzatura da alpino della seconda guerra mondiale rischia di non arrivare in cima.

Il buon bomba parte a tutta ma anche a lui la salita presenta il conto, così conclude l’ultima parte di ascesa guardandosi indietro temendo di essere superato dall’agonizante Dalen.

Manuel non prende il via per mitivazioni non pervenute.

Presenti anche Daniele Meneghel e Piero Turra, il primo di poco fuori dai 100 mentre Piero finisce con un ottimo 64° posto.

Prossimo appuntamento a Falcade mercoledi prossimo.

 

OFFRESI (GRATIS) NUMERO PER MARCIALONGA LIGHT

A causa della rinuncia di un mio amico svedese, si è liberato un posto per la Marcialonga light, lo offre a chi volesse prendere parte. L’unica spesa dovrebbero essere 15 euro da pagare per il cambio di nominativo.

Fatemi sapere chiamandomi 340 4665094

RUSSIA 2010 – DAL GIORNO 3 IN POI

Sabato è giorno di Sprint, non una ma ben due. La mattina gara individuale mentre al pomeriggio team sprint.

La gara individuale vede la vittoria del Russo veselov sullo svedese Arneson e un russo da cognome inpronunciabile. I nostri non esaltano e restano nelle posizioni di coda: Dalen 43 Manuel 46 e Thomas 49.

Dopo pranzo prende il via la team sprint, gara molto spettacolare che prevede frazioni da 6-8 minuti, 2 frazionisti che si danno il cambio per tre volte.

Manuel parte molto bene e cambia vicino ai primi, poi però con l’andare delle frazioni le posizione si allinea che i risultati delle gare individuali. Gara vinta da Russia davanti a Finlandia e Svezia.

La sera in programma c’è una specie di party con ballerine tipiche russe!

La domenica gli organizzatori vogliono testare la nuova formula skiOathlon. Un giro segnalato su cui sono distribuiti molti punti ma senza codice, l’atleta deve punzonare i punti corretti (indicati sull carta) senza aver a disposizione il codice. Tutti i partecipanti affrontano lo skiOathlon a ritmo molto blando dato che si tratta di una prova dimostrativa e l’indomani è in programma la lunga distanza!

Thomas la notte prima della long sta male e decide di non prendere parte all’ultima gara, la mattina si scopre che non è stato l’unico colpito dal mal di pancia (infatti anche alcuni tra svizzeri tedeschi e finlandesi non sono partiti).

Temperature prossime ai -15° per una gara di 24km, Manuel porta a casa una prova regolare ma non basta per andare a punti di coppa del mondo, Dalen invece commette 3 errori imperdonabili durante il primo giro e compromette cosi la gara.

Martedì giorno di rientro, ci saluta una fresca brezza a -23°!

Prossimo appuntamento Domenica prossima sul Cansiglio per una prova di Coppa Italia

RUSSIA 2010 – GIORNO 2

Come nella ritirata di Caporetto, la compagine italiana perde abbondanti pezzi.

Solo Manuel riesce a portare il culo a casa, Thomas stordito dalla rete di piste che somiglia molto a quella del pescatore di de Andrè decide di porre fine alla sua agonia e con la coda tra le gambe si ferma ai box. Dalen tiene duro ma inutilmente perchè pochi minuti dopo lo start incappa in un PE dovuto al disperato tentativo di star dietro a gente con 4/5 marce più di lui.

Gara che si sviluppa su tre giri, Manuel transita per primo tra gli italiani 2 minuti davanti a Dalen, Thomas compare già tra i dispersi del bollettino di guerra, al secondo giro nefasto fu il ricongiungimento tra Manuel e Dalen, convinti dei loro mezzi inseguono senza alcun ritegno un treno di scandinavi ma senza rendersi conto che quel treno correva per il terzo giro su un altro binario e così ‘giù minuti’! Ultimo passaggio, Thomas non vuole perder il lancio delle donne cosi decide di fermarsi un giro prima per godersi lo spettacolo, Manuel e Dalen vengono divisi, questa volta il biondo carpentiere di Mezzano senza la fastidiosa compagnia del compaesano porta a casa un dignitoso terzo giro concludendo in tempo per la partezza delle donne. Dalen, causa una anomala formazione di ghiaccio sulla parte centrale del proprio corpo commette un errore analogo a quello precedente e giunge all’arrivo ben 13′ dopo il compagnio Manuel ma purtroppo non in tempo per gustare il via della gara femminile (ai posteri la valutazione dell’errore sopracitato).

Domani gara sprint individuale la mattina mentre al pomeriggio team sprint. Le staffette italiane saranno Manuel-Dalen e (udite udite) Nicolò-Thomas.