OROBIE SKYRAID WORLD CHAMPS: PRIMIERO vs. RESTO DEL MONDO, QUARTO POSTO!!

Grande prova dei nostri Giovanelli-Tavernaro-Bettega (Team Lasportiva) nella prova unica di Campionato del mondo per team di skyrunning. Nonostante una lista di partenza da brividi è arrivato un grande 4° posto!!

 

Ecco la cronaca della gara:

 

ore 6.00: partenza da Valcanale, i primi imprimono subito un ritmo molto elevato e il nostro primo frazionista (Nicola Giovanelli) lascia fare, partendo come sempre con un ritmo molto blando. Dopo un'ora di gara, al Passo Gemelli il distacco è poco più di 5', al 9° posto. Da qui inizia un lungo tratto in piano che non permette grandi recuperi e infatti al Rifugio Calvi, il secondo di giornata, il distacco resta pressoché invariato. Da qui inizia la salita verso la Forcella Valsecca, salita ripida, sulla neve. Inizia qui anche il recupero che vede scollinare il nostro atleta al 8° posto che, ricordandosi di essere un discesista decide di recuperare "sciando" fra la neve molto tempo e molte posizioni, raggiunge così la 5° posizione, lasciando il vuoto dietro di lui. Al Rifugio Brunone passa in 4° posizione, a circa 13' dalla testa della corsa. Si permette anche di staccare un certo Jessed Hernandez, l'unico in grado di tenere testa al mitico Kilian Jornet in certe gare. Inizia qui un lunghissimo traverso sotto il sole che porta fino al Rifugio Coca; e proprio a metà costa, dopo oltre 4 ore e mezza di gara, una crisi costringe ad un forte rallentamento. I minuti persi salgono in modo esponenziale e viene anche superato da 3 atleti. Alla fine della frazione sarà 7°, a circa 50' dalla testa della gara.

 

ore 11.20: dal Rifugio Coca parte il secondo frazionista, il gran visir di tutte le skodeghe Michele Tavernaro. La partenza è tranquilla, insieme ad un gruppetto di altri forti atleti. Lo attendono circa 3 ore di gara, fino al Rifugio Albani. Dopo un inizio tranquillo inizia la bagarre, nei lunghi traversi in mezzo alla neve il nostro atleta riesce a staccare corridori del calibro di Larger e guadagnare così preziosi minuti in vista della classifica finale.

 

Ad attenderlo, al cambio, c'è la garanzia Claudio Dach Bettega, che dovrà concludere la gara, circa un'ora, con un tratto su ferrata. La salita come sempre lo vede primeggiare, guadagna minuti importanti su Dennis Brunnod e su Fulvio Dapit. Purtroppo durante la discesa una scivolata gli fa perdere qualche secondo, ma il tempo finale è quello che permette alla squadra di agguantare un improbabile 4°posto finale, alle spalle del Team Salomon composto da tutti atleti inglesi (Owens, Lightfoot, Symonds) che precede Altitude (Bonfanti, Gotti, Semperboni), Valetudo (Fenaroli, Schiessl, Cassi).

1 3 SALOMON TRAIL TEAM MEN  UK                     08.52.59 OWENS TOM 04.53.56                LIGHTFOOT RICKY 02.57.54         SYMONDS ANDY 01.01.09
2 2 ASD GS ALTITUDE                                              08.58.21 BONFANTI FABIO 05.04.58         GOTTI PAOLO 02.50.37                  SEMERBONI MICHELE 01.02.46
3 4 VALETUDO SKYRUNNING ITALIA                    09.16.31 FENAROLI MAURIZIO 05.14.37 SCHIESSL HELMUT 02.59.11       CASSI CLAUDIO 01.02.43
4 7 LA SPORTIVA MOUNTAIN RUNNING TEAM   09.40.29 GIOVANELLI NICOLA 05.38.50  TAVERNARO MICHELE 02.59.26  BETTEGA CLAUDIO 01.02.13
5 6 FLY UP OFFICINE MECCANICHE "B"              09.41.12 FAVERIO RICCARDO 05.07.20  CARRARA BRUNO 03.16.25          BETTINESCHI SILVANO 01.17.27
6 1 TEAM CRAZY IDEA/LA SPORTIVA                     09.42.58 JESSED HERNANDEZ 05.37.41 LARGER PAOLO 03.03.18             DAPIT FULVIO 01.01.59
7 5 FLY UP OFFICINE MECCANICHE "A"               09.45.06 COLOMBO MASSIMO 05.43.38   BONALDI SERGIO 02.58.13         BRUNOD DENNIS 01.03.15
8 9 IZ SKYRACING TEAM SQUADRA A                   10.01.52 BARZASI MARCO 05.27.45          BENZONI ROBERTO 03.25.23      BONI ANTONIO 01.08.44

Nel complesso quindi una gara da incorniciare, con degli alti e bassi che sono normali in una gara di questa durata. I nostri hanno dimostrato di poter battagliare con i migliori al mondo, anche se la crisi che ha colpito il primo frazionista li ha tagliati fuori dai giochi per il podio. Tuttavia è sempre un quarto posto in un mondiale!!

Sui siti orobieskyraid.it, sportdimontagna.it ulteriori notizie e classfiche.

JWOC 2010: SPRINT

Non un buon inizio per la nazionale italiana ai campionati mondiali junior di orienteering organizzati in Danimarca.

Oggi era in programma la gara sprint vinta da Rasmus Thrane Hansen (DAN) sulla sorpresa di giornata Kristian Jones (ENG) e Vegard Danielsen (NOR) nella gara maschile. Gli italiani seguono nelle retrovie: 65° Fabio Marsoner, 73° Roberto Dallavalle e 122° Nicola manzoni.

Tra le donne vince la favoritissima Ida Bobach (DAN) davanti ad altre due sorprese di giornate: le polacche Hanna Wisniewska e Monika Gajda. Anche qui le italiane seguono a distanza: 65^ Carlotta Scalet, 72^ Liliana Papandrea e 78^ Claudia Zanetel.

risultati sul sito ufficiale

 

OROBIE SKYRAID: I NOSTRI ATTACCANO IL MONDIALE!!

Sarà domenica mattina all'alba la partenza della International Orobie Skyraid, gara che si svolge lungo il sentiero delle Orobie per oltre 80 km divisi in tre frazioni. Al via una squadra composta da tre primierotti D.O.C.. La prima frazione, di oltre 40km, vedrà al via il rinato (dopo il 16° posto a Stava) Nicola Giovanelli che tenterà di limitare i danni dallo spagnolo Hernandez; vista la difficoltà e la lunghezza della gara non si sa mai… Ad aspettarlo al Rifugio Coca ci sarà Michele Tavernaro, anche lui in un crescendo di forma continuo dopo il 9° posto di Paluzza e di Stava. Per lui una frazione di 30 km, tutti in quota, con numerosi saliscendi tra paesaggi mozzafiato. In ultima frazione c'è il veterano del gruppo, una garanzia in questo tipo di gare (5° a Paluzza, 6° a Stava) Claudio Dach Bettega che dovrà affrontare una frazione molto veloce (circa un'ora) ma molto tecnica, con un tratto di ferrata ed una lunga discesa verso il Passo della Presolana.

L'obiettivo è ovviamente di fare una buona prova in tutte le frazioni e di rimanere sotto il muro delle 9ore. Impresa non facile, ma possbile!!

In palio, oltre alla vittoria di una prestigiosa manifestazione, ci sarà il titolo mondiale per team!

Qui il video dell'impresa di Mario Poletti in solitaria!!