RUN TUNE UP 2010: NONA PIAZZA PER GIAN

Si è corsa domenica l'edizione 2010 della Run Tune Up, mezza maratona di Bologna. Il lavoro fatto dal comitato organizzativo, più che lodevole, oltre ad attirare un buona quantità di sponsor, viene premiato dalla presenza di ospiti illustri come Gianni Morandi e soprattutto uno dei più grandi atleti italiani di tutti i tempi: Salvatore Antibo. Inutile dire, però, che i veri protagonisti sono loro, gli oltre 1800 corridori provenienti per lo più dall'Italia centrale e dall'Emilia Romagna.

Si inaugura così, con la Run Tune Up Unicredit Banca Half Marathon, la seconda parte di stagione delle mezze maratone; gare che vengono per ovvi motivi interrotte d'estate per poi avere dei picchi di calendario in quanto a densità nei freschi mesi di ottobre e novembre.

Tracciata in due giri interamente nel centro cittadino (vedi percorso), ricco di saliscendi sull'antica pavimentazione della città, la gara ha messo a dura prova le gambe dei concorrenti. Ma passiamo alla cronaca: partenza alle 9.30 dai Giardini Margherita con un manipolo di "soliti alieni ignoti" africani, tra cui spicca il talentuoso Dikson Mkami Marwa, tanzaniano capace di scendere sotto l'ora sulla distanza, ma anche di altri atleti di tutto riguardo e, tra gli italiani, il forte Said Boudalia e Giuliano Battocletti. Sono subito loro a dettare il ritmo alla gara, con dei passaggi strepitosi, complici anche i traguardi volanti, nei primi chilometri in leggera discesa. Gian, portacolori della Jager Vittorio Veneto, si stacca subito dal gruppo di testa perdendo circa 5-10 secondi al km e resta in solitaria. Al passaggio del primo giro cominciano i giochi, ad allungare è Shami Mubarak Hassan che, con uno strappo secco che lascia appiedati alcuni dei favoriti, si mette in testa alla gara e ci resta fino all'arrivo, guadagnando anche un discreto margine sul secondo. Alcuni mollano ed è così che Gian, dopo 15 km di gara, raggiunge l'etiope Ayanu Melese Bekele e lo lascia sul posto per andare a prendere, lentamente, a poche centinaia di metri, il marocchino naturalizzato belga El Hachimi Abdelhadi che lo aspetta un po' per poi far valere le sue qualità in una volata lunga.

Nona piazza alla fine, ma soprattutto l'inaspettata soddisfazione di essere il primo italiano al traguardo; se infatti è inutile scrivere del ritiro di Battocletti, c'è da dire che non sono chiare le circostanze per cui Said Boudalia non arriva al traguardo. Una buona condotta di gara per l'atleta primierotto che, sebbene sia leggermente calato nella seconda parte (complice forse anche il clima), ha mantenuto in solitaria un buon ritmo per tutta la gara, evidenziando una buona condizione. L'obiettivo ampiamente nelle possibilità, ora come ora, di scendere sotto l'ora e sette minuti è però rimandato con, come risaputo, che "ogni lasciata è persa".

Presente sulla linea di partenza anche l'orientista dell'Erebus Vicenza Diego Bau, che corona la sua ottima stagione nella categoria amatori (vittorioso al Trofeo San Vittore di Tonadico) con una buona performance fisica.

 

Sotto i primi classificati assoluti. Notevole il tempo della prima donna (Boru Feyse Tadese) con un incredibile 1.10.07.

 

1 SHAMI MUBARAK HASSAN (QATAR) QAT 01:02:14
2 MARWA DIKSON MKAMI (TANZANIA) TAN 01:02:50
3 KIPKEMEI TALAM ABRAHAM (ATLETICA FUTURA A.S.D.) KEN 01:02:52
4 BII HILLARY KIPRONO (VIOLETTACLUB) KEN 01:03:18
5 CHIRCHIR KIPKEMEI ERIC (A.S. DIL. POL. A.P.B.) KEN 01:03:20
6 RUKUNDO SYLVAIN (ATHLETIC TERNI) KEN 01:03:41
7 SALAM GAMAL BELAL (QATAR) QAT 01:03:56
8 EL HACHIMI ABDELHADI (KAAG BELGIO) BEL 01:07:26
9 SIMION GIANCARLO (JAGER ATLETICA VITTORIO V.TO) 01:07:27
10 AYANU MELESE BEKELE (MARATHON LEGNAGO) KEN 01:08:23
11 TOCCHIO MASSIMO (G.S. GABBI) 01:09:26
12 MOSCA ALBERTO (G.S. ORECCHIELLA GARFAGNANA) 01:09:48
13 BORU FEYSE TADESE (ETIOPIA) ETH 01:10:07
14 LOPEZ MARTOS FRANCISCO (DELTA VALENCIA CA) 01:12:34
15 CHEMJOR MAGDALINE (KENIA) KEN 01:12:50

 

Le classifiche complete sono disponibili su www.tds-live.com.