VENICE MARATHON 2010: PRESENTATE LE GRIGLIE TOP

Ecco in anteprima le griglie (ufficiose) della Maratona Internazionale di Venezia, che quest'anno festeggia il suo 25-esimo compleanno regalandosi un anello, negli ultimi km, nella famosa Piazza San Marco. Domenica 24 ottobre saranno quindi i seguenti atleti a giocarsi la vittoria e il titolo di campione italiano tra le strade lagunari (a meno di una performance di qualche inedito amatore, capace di correre in 2 ore e 10…). Disponibile sul sito della manifestazione l'intervista a Danilo Goffi e Migidio Bourifa, anche se gli occhi per il titolo tricolore quest'anno sono puntati anche sul terzo in comodo: Said Boudalia.

 

UOMINI    
1         BETTIOL SALVATORE MONTELLO RUNNERS CLUB
2         GOFFI DANILO C.S. CARABINIERI SEZ. ATLETICA
3         BOURIFA MIGIDIO ATL. VALLE BREMBANA
4         SAMOEI KIMELI PAUL KENIA
5         CHEBOR WILLIAM CHEBON KENIA
6         KEMBOI PHILEMON KIPRONO KENIA
7         MUKUN SIMON KAMAMA KENIA
8         BETONA SAHLE WARGA ETIOPIA
9         HAILE DIRIBA DEMISSE ETIOPIA
10         SOME PETER KIMELI KENIA
11         BEYU TUJUBA MEGERSA            ETIOPIA
12         NDERITU PETER MURIUKI KENIA
13         NASEF AHMED N.ATL. FANFULLA LODIGIANA – Marocco
14                LATYSHEV ANDREY RUSSIA
15         BOUDALIA SAID ATL.BIOTEKNA MARCON – italia
16                EL BARHOUMI TAOUFIQUE SALCUS –
17         SARDELLA VITO VIOLETTACLUB
18                MINERVA FRANCESCO ATHLETIC TERNI
19         VENTUROLI NICOLA C.S. S.ROCCHINO
20                LISITANO MASSIMO A.S. DILETT. G.S.INDOMITA
21         CANAGLIA MIRKO CUS PRO PATRIA MILANO
22         MAGAGNOLI RUDY ATL. IMOLA SACMI AVIS
23                MANENTE ALESSANDRO BREMA RUNNING TEAM
24         PLESNIKAR FRANCO MARIO TOSI TARVISIO
25         BOFFO MARCO BREMA RUNNING TEAM
26         ZORZETTO FERRUCCIO BREMA RUNNING TEAM
27         SVANFELDT FREDRIK SVEZIA
28         PERLO LORENZO A.S.D. ATL. AVIS BRA GAS
29         SIMION GIANCARLO JAGER ATLETICA VITTORIO V.TO
30         TIBERTI TITO ATL. GAVARDO '90 LIB.
31         N.D. N.D.
32        SHAMI MUBARAK HASSAN QATAR
33          KIMUGUL PAUL KIMAIYO KENIA
129 LAURENZA SABATINO A.S.D. PODISTICA CASORIA
130 ANGILELLA GUIDO ATLETICA BRUGNERA FRIULINTAGLI
131 FRASSI GIACOMO GRUPPO SPORTIVO NATISONE
132 TONET NICOLA ATLETICA COMELICO
133 REDOLFI MATTEO JAGER ATLETICA VITTORIO V.TO
134 DANIELE BENIAMINO ATHLETIC CLUB FUTURA PATERNO'
135 DI GUARDO ALFIO ASD POL.MARATHON C.BIANCAVILLA
136 BONACCORSO MARIO A.S.D. POL. TREMESTIERI ETNEO
137 SESSA SALVATORE A.S.D. MARATHON ATHLETIC AVOLA
138 CHIOCCOLONI RICCARDO A.S.D. RUNNER TEAM MASCALUCIA
139 FAZIO VINCENZO A.S. DILETT. GENESIS
140 LICATA SIMONE A.S.D. ATLETICA PEDARA
141 AVON DIEGO JAGER ATLETICA VITTORIO V.TO
142 MALACARNE GIORGIO G.P. PARCO ALPI APUANE
DONNE    
F2 BERERWE ANNE CHEPTANUI KENIA
F3 DULUME SHURU DIRIBA ETIOPIA
F4 CHEMWENO ELIZABETH C. KENIA
F5 HAJI MAKDA HARUN ETIOPIA
F6 KIMWEI EVERLINE KEMUTO KENIA
F7 DEBELE WUDNESH NEGA ETIOPIA
F8 PODNEBEDNOVA NINA RUSSIA
F9 MANCINI MARCELLA RUNNER TEAM 99 SBV
F10 RUHLIADA ELENA RUSSIA
F11 MORANO SALADO PALOMA VENEZIA RUNNERS ATL.MURANO – TF AMATORE
F12 GIORDANO LAURA ATLETICA INDUSTRIALI CONEGLIAN
F13 PERETTI MELISSA CO-VER SPORTIVA MAPEI
F14 CARLIN MONICA BREMA RUNNING TEAM
F15 GIARDA LORETTA G.S. AVIS GAMBOLO'
F16 IPINO MICHELA ATL.BASSANO RUNNING STORE
F17 BORZANI LISA ATLETICA CITTA' DI PADOVA
F18 GIANO' CATERINA A.S. DIL. CLUB ATL.TORRESE
F201 DI RENZO VERONICA ATL.AUDACE NOALE
F22 LIONZO CHIARA ATL.VICENTINA
F19 LORENZI SONIA ASS.GIRO DELLE MURA CITTA' FELTRE

CIMETTA 2010: CAMPIONATO MONDIALE AMATORI SU STRADA

arrivo di Cimetta

Già, il nome può sembrare ambizioso e spropositato forse, ma la gara di Cimetta di Codogné (TV), che si ripete ogni anno alla fine di ottobre, assegna proprio questo inusuale titolo, oltre che quello di campione dei sindaci veneti. Un passato e un presente glorioso per i 12km (giusti) di percorso pianeggiante che hanno visto al via nelle scorse edizioni atleti africani, italiani e slavi affermati a livello continentale; basti pensare al record del percorso, un imbattibile 34' "alto" ottenuto ormai quasi due decenni fa. Presente quest'anno come consuetudine anche il governatore del Veneto Luca Zaia, che, nonostante il clima facesse passare la voglia di correre, non perde occasione per mettersi un paio di pantaloni corti e fare una corsetta tra i suoi elettori.

Il momento non troppo felice dell'atletica italiana si fa comunque sentire anche a Cimetta che, a essere sinceri, da qualche anno non presenta sulla linea di partenza atleti di livello internazionale assoluto. E' il momento giusto quindi per quello che si può definire un mattatore delle gare venete, competitive e non: Said Boudalia. Superati i 40 anni di età, l'italo marocchino sta vivendo ormai da una decina di anni una fase di carriera sportiva incredibilmente vincente e duratura. Anche a Cimetta Said ferma il cronometro con un tempo esaltante (36'06''), considerata la giornata particolarmente fredda e la forte bora presente sul percorso che rallentava anche di parecchie decine di secondi al chilometro l'andatura di gara. Praticamente una velocità di 20km/h per il marocchino che stacca subito tutti gli altri al primo km (suo anche il traguardo volante) e si invola in una cavalcata solitaria fino all'arrivo. Dietro di lui, con un notevole distacco, l'altro marocchino Benazzouz Slimani che fa il cuscinetto per tutta la gara tra gli atleti del gruppo e Said.

Più interessante è la sfida che si scatena nel gruppo dove sono presenti parecchi atleti con caratteristiche e ritmi gara simili, tra cui l'atleta di Skodeg-o Giancarlo Simion, Paolo Sandali, Antonio Garavello, Abdoullah Bamoussa, Simone Gobbo e Francesco Duca. Dopo qualche minuto in gruppo, il primo a imporre un'azione interessante è il vincitore della Royal Park Half Marathon Sandali, a cui si attaccano Simion e Duca; fuori condizione il vincitore della scorsa edizione Garavello, che appare in evidente difficoltà, cedendo subito qualche metro anche a Gobbo e Bamoussa. Ai 5km dal traguardo Gian (in buona giornata) cambia definitivamente passo lasciandosi alle spalle gli altri atleti e cominciando una rimonta su Slimani, al quale però però, grazie al buon margine guadagnato all'inizio della gara, basta un ultimo km controllato per arrivare al traguardo e conquistare la seconda piazza.

 

Queste le classifiche dei, consultabili anche su questo link.

1 BOUDALIA SAID biotekna marcon ve 36' 06''
2 SLIMANI BENAZZOUZ marocco 36' 49''
3 SIMION GIANCARLO atl triveneta 36' 59''
4 SANDALI PAOLO atl sernaglia 37' 22''
5 DUCA FRANCESCO violetta club lamezia t. 37' 45''
6 GOBBO SIMONE atl triveneta 37' 52''
7 GARAVELLO ANTONIO assindustria padova 38' 00''
8 BAMOUSSA ABDOULLAH atl brugnera 38' 01''
9 WAFIR LAHCEN atl brugnera 38' 21''
10 PETENAZZO MARCO atl città di padova 38' 27''
11 TABACCHI ANDREA atl caprioli s.vito bl 38' 29''
12 COSSETTINI GABRIELE atl dolomiti belluno  38' 49''
13 RAMIREZ ALBERTO atl triveneta 38' 52''
14 FANTASIA GABRIELE atl triveneta 39' 19''
15 FANIEL EYOB g.a. bassano 39' 21''
16 SOLONE LUCA audace noale 39' 33''
17 CENEDESE CRISTIAN atl jagher vittorio v. 39' 45''
18 ZAHIDI MOHAMED atl brugnera 39' 50''
19 LORENZON DOMENICO atl valdobbiadene 39' 55''
20 OLTO FLAVIO biancade 39' 59''

 

 

L'appuntamento con l'atletica è fissato per la prossima domenica quando, a Venezia, in corrispondenza alla 25^ Venice Marathon, verranno assegnati i titoli italiani di maratona.

BLODSLITET 2010: FINO A QUI TUTTO BENE

Giovedì sera, perdiamo gia un elemento, provando a contattare Jonni scopriamo che il fagiolo di lamon si è dimenticato della gara. viene stabilita la partenza da tn alle ore 3:30. all 1:00 arriva l sms di Jonni con il seguente testo:"Appena arrivato a casa..Con infinito rammarico delusione rabbia e giramento de coioni……..al volo costa massa… Sono costretto a rinunciare.Buona gara e divertitevi anche x me. Siete autorizzati a mandarmi qualsiasi tipo di insulto prox volta forse mi sveglio!!!!ciao!".

I quattro dell ave maria restano in 3 e di madonne ne hanno invocate tante! In aereo Dalen sentenzia:"in Norvegia è bello nolleggiare macchine perché ne prenoti una piccola e te la dan grande"; infatti a Sandefjord si vedono assegnare una 500 nuova rossa fiammante 3 persone e 4 zaini sono veramente troppi per il ridotto volume del mezzo. Con questo mezzo dalla dubbia sessualità i 3 moschettieri prendono la via di Holmenkollen, il famigerato tempio dello sci di fondo. Dopo aver girato i 7 colli di oslo a vuoto ed aver raggiunto quasi Trondhaim finalmente spunta il trampolino. Due ore di frenetica ricerca per arrivare in un cantiere a cielo aperto. Riusciranno questi norvegesi a concludere i lavori prima del inizio dei mondiali? Ai posteri l ardua sentenza.

Durante il viaggio ZP telefono al dietologo per farsi dare la dieta dei prossi quattro giorni, dopo una comunicazione di 17 secondi riappende dicendo "no ho capi en cazzo"  e si va a mangiare da Mac Donald.


E' tempo di spesa, ringalluzziti dal risparmio di €70 di bagagli, i tre eroi decidono di riempire il carrello, operazione che risulterà tutto fuorché economica. La cassiera chiede 790kr che equivalgono a 97€: gran bel risparmio! Cogliamo l'occasione per comunicare al quarto membro membro soprannominato trombino che le spese verrà divisa in quattro parti eguali.

Fino a qui tutto bene.

Viene preparata un'abbondante cena costituita da 6 etti di pasta e 8 etti di kjottbullar come prescritto dal dietologo. Dalen rischia la trombosi episcopale sull'ultima spironata di pasta. Pieni come le navi si va a letto e fino a qui tutto bene.

Scatta il giorno x e il cielo è azzurro sopra Fredrikstad mentre il suolo è bianco di brosa! Il piu in forma del gruppo è nic giovannelli detto 'er colosseo' per la sua simpatica dote di lasciare le porte aperte. Un punto di domanda grosso cosi svetta sopra i due pezzi da 190 del gruppo. La gara scioglierà ogni dubbio come il sole ha sciolto, a fatica, la brina.

Il riscaldamento di ZP si sviluppa in 3 fasi: corri – scarica – pulisci, questa tattica ha bisogno del toi toi per essere praticata! Con un colpo di doppia, centrando un passero, alle 11:15 viene dato il via. ZP e Dalen si perdono assieme ma per fortuna dopo 2 punti il forking li divide. er colosseo è in forma e completa i primi 3 giri a ridosso del leader….ma qualcosa di brutto sta accadendo, segugio Bezzi sente il suo odore e si lancia all inseguimento. Ad inizio ultimo  giro ZP e Nicolosseo sono assieme e vi rimarranno finche finish non li separi. Dalen preso dallo sconforto  che solo chi si perde un punto si e uno no può provare decide di porre fine alla propria sofferenza e si ritira. Nicola e ZP con calma, molta calma, procedono verso l arrivo. Chiudono con il mirabolante tempo di 4h27'33eeee"!


Dopo un veloce battibecco con la signora dello scarico dei tempi si torna alla klubbhause dove i nostri tre eroi si ammazzano di saune! E fino a qui tutto bene.

Il mattino del rientro collegandosi ad internet Nicolosseo scopre di esser stato squalificato, stessa sorte per il compagno di viaggio ZP, ai microfoni di skodegnews 24 i tre rilasciano una sola dichiarazione :'siamo contenti per ilrisultato, numeri che poche società possono vantare: 4 iscritti, 3 partiti, 2 arrivati 0 classificati!!!!vorremmo salutare i nostri fan con un vaffanculo al rallentatore!!!'

LETALE 24 ORE DI SAN MARTINO

Le 37-esima edizione della 24 Ore di San Martino, la staffetta 24×1 ora più antica d'Italia, si chiude con la più che scontata vittoria della Polisportiva Revine Lago con un totale di 425390 metri che, grazie proprio a questo risultato di prestigio, il prossimo anno ha promesso di attaccare il record della competizione. Ben quaranta squadre al via, ma assenze pesanti sono state quella della Macelleria Angeloni, per la quale molti atleti di Primiero gli scorsi anni hanno gloriosamente corso, e della stessa Unione Sportiva Primiero, capace sempre di piazzarsi nelle prime sei squadre in tutte le ultime edizioni a cui aveva preso parte. La Revine Lago si impone con un distacco enorme sulla seconda squadra classificata (quasi 50 km), conducendo in autorità la gara dalla prima frazione fino all'ultima.

Un'edizione di transizione questa che ha visto alla partenza atleti meno agguerriti rispetto alle edizioni precedenti, constatando il fatto che quest'anno solamente un'atleta, l'etiope Dessalen Teger, con una galoppata solitaria cominciata alle ore 16, è riuscito a superare il fatidico gradino dei 19 km che costituisce una specie di barriera di demarcazione tra un'atleta forte e uno mediocre in questa competizione.

 

Prestazione tendenzialmente negativa per l'atleta di Skodeg-o, Giancarlo Simion, che ha corso per la Questura di Belluno, terza squadra in tre anni e che, sebbene la forma dovesse portare ad altro risultato, migliora la prestazione dello scorso anno solamente di qualche decina di metri. Sono tre anni infatti che Gian viaggia costantemente a 18600 metri, sebbene tra un anno e l'altro abbia sempre incrementato gli allenamenti fatti… Questo è forse un piccolo rebus se si guarda il chilometraggio, ma non se si dà un'occhiata alla condotta di gara. Una partenza troppo pretenziosa, con passaggi ai 5000 in 15'20'' e ai 10000 in 31'10'', condanna di fatto Gian ad una gara di stallo nella seconda mezzora, anche se non di sofferenza come nella precedente edizione.

Ora c'è solo da sperare che a Venezia la condotta di gara si accompagnerà ad un po' di raziocinio perché, se le gambe sono molto, la testa anche lo è.

 

Sotto le classifiche della competizione.

 

CLASSIFICA INDIVIDUALE

DESSALEN TEGER (1977 – POL. REVINE LAGO) 19052

EDWARD KIPTANUI (1983 – POL. REVINE LAGO 18977

SIMION GIANCARLO (1987 – QUESTURA DI BELLUNO) 18660

GOBBO SIMONE (1982 – POL. REVINE LAGO) 18556

LAZZARI LORENZO (1974 – QUESTURA DI BELLUNO) 18526

BAMAUSSA ABDOULLAH (1986 – POL. REVINE LAGO) 18425

AVON DIEGO (1984 – POL. REVINE LAGO) 18401

GARAVELLO ANTONIO (1987 – POL. REVINE LAGO) 18362

GHALLAB KHALID (1983 – POL. REVINE LAGO) 18359

SPADA NICOLA (1983 – POL. REVINE LAGO) 18191

 

CLASSIFICA SQUADRE

POL. REVINE LAGO 425390

G.S. DE VECCHI – VV.F. BELLUNO 377850

QUESTURA DI BELLUNO 368174 SEZIONE

ALPINI BELLUNO 364216

PLAYLIFE 362704

BLODSLITET, E CINQUE…

Partiranno domani mattina all'alba i 4 coraggiosi che affronteranno la massacrante gara in terra dei vichinghi… Circa 30 km, lungo le colline norvegesi, tra laghi e paludi.

Al via quest'anno Nicola e ZP (gli unici ad aver partecipato a tutte 5 le trasferte), Dalen e Jonny Malacarne, specialista di multisport!

Obiettivo ovviamente risultare in classifica (tutti prenderanno il via in H21).

Per seguire la gara live andate qui. Start ore 11.15, altre notizie sul sito.