MARCO BEZZI RICONQUISTA LA DIGNITA’  PERDUTA

massino disprezzo

Ricorderete tutti quanto accaduto alcuni anni fa ai Campinati Italiani di CO a San Genesio, ma per chi si fosse perso qualcosa, ecco un rapido quadro della situazione. L’epilogo della giornata di puro sport fu una fotografia, scattata dalla vincente staffetta forestale intorno ad una panchina, dove giacieva il nostro eroe in posizione fetale quasi esanime, dopo i lunghi canti alpini intonati in nome del deo luppolo. A seguito di questo evento (e di una serie di altri avvenimenti che per motivi di decenza vengono qui tralasciati), Marco ZP Bezzi ha macinato per anni, nella sua testolina diabolica, un riscatto in grande stile, una sorta di sfida sul lato personale che gli permettesse di riprendere, paletta e secchiello alla mano, quella dignità ormai ormai dispersa a Jenesien.

L’occasione è arrivata puntuale come il taglio di una falce, sottoforma di un’interessante manifestazione guarda caso proprio a San Genesio: una gara di corsa in salita da Bolzano all’altipiano, circa 750 mt di dislivello per uno sviluppo di 3.500 mt circa. Nulla di particolare, direte… ma il dettaglio che la rende così interessante è la durata: 12 ore. Un efficientissimo servizio di trasporto avrebbe portato a valle i concorrenti ogni 10 minuti circa, per riprendere la risalita (i complimenti a tutta l’organizzazione sono obbligati, visto anche lo scopo benefico dell’evento).
Fonti non ancora confermate ci informano che Marco ZP Bezzi ha effettuato ben 11 risalite, per un totale di più di 8.000 metri di dislivello. La manifestazione si è conclusa domenica alle ore 7.00 del mattino, con Marco visibilmente provato e indebolito nel fisico, ma rinato dal punto di vista psicologico e oserei dire anche spirituale. Chi vi scrive non si assume la responsabilità di riportare quanto avvenuto dopo le ore 7.00, ma lascia spazio all’immaginazione 🙂
Articolo scritto da Giovanni Sonna in arte Sonda Joe

MANUEL SI PRENDE IL TITOLO MIDDLE 2012

A Cinte Tesino (TN), un ottimo Manuel Negrello conquista il titolo italiano sulla distanza middle di corsa di orientamento 2012

Manuel conferma quindi uno stato di forma interessante, messo in evidenza anche dalle gare di qualificazione per i Campionati Europei in Svezia.

Per il portacolori dell’Unione Sportiva Primiero A.s.d, si tratta del secondo titolo individuale nella media distanza, che segue il titolo conquistato nei boschi dell’Altopiano di Asiago (qualche anno fa).

Nonostante le assenze importanti di Klaus Schgaguler, Alessio Tenani e Marco Seppi (che potevano essere i grandi favoriti), la gara è stato corsa comunque su buoni livelli grazie anche all’outsider Mikhail Mamleev, che si è concesso il lusso di saltare le qualificazioni e che quindi non gareggiava per il titolo, e del giovane solandro Roberto Truffa Dallavalle.

Da segnalare l’ottimo sesto posto di Jonni Malacarne e il nono di Michele Tavernaro. Un po’ più indietro Nicola Hawk Giovanelli, che chiude con un modesto ventesimo posto in classifica generale.

Dignitosi anche i rientri di Jonas Rass (che chiude con un sedicesimo posto) e di Marco Bezzi nella categoria assoluta.

Sotto le classifiche della categoria M ELITE:

 

 

1 693 00:31:37 MAMLEEV Mikhail 1.975 0628 SPORTCLUB MERAN A.S.D. ITA

2 99 00:32:25 NEGRELLO Manuel 1.983 0033 U.S. PRIMIERO A.S.D. ITA

3 22 00:33:40 DALLAVALLE Roberto 1.990 0022 G.S. MONTE GINER A.S.D. ITA

4 621 00:34:25 BINDER MARTIN 1003 HSV PINKAFELD AUT

5 356 00:35:19 CORONA Emiliano 1.983 0175 G.S. FORESTALE – Sezione Or ITA

6 96 00:36:07 MALACARNE Jonni 1.979 0033 U.S. PRIMIERO A.S.D. ITA

7 507 00:36:40 SALVIONI Gianluca 1.986 0556 IKP ITA

8 275 00:38:03 BAGGIO Michael 1.989 0147 ORIENTEERING TARZO A.S.D ITA

9 115 00:38:14 TAVERNARO Michele 1.975 0033 U.S. PRIMIERO A.S.D. ITA

10 412 00:38:57 CARAGLIO Michele 1.983 0275 C.U.S. BOLOGNA A.S.D. ITA

11 267 00:38:59 PFEIFER Christian 1.989 0130 A.S.D. EREBUS ORIENTAMEN ITA

12 434 00:39:12 MARSONER Fabio 1.991 0353 A.S.D. TERLANER ORIENTI ITA

13 15 00:39:53 BEZZI Marco 1.978 0022 G.S. MONTE GINER A.S.D. ITA

14 145 00:40:18 CRISTELLON STEFANO 1.978 0045 G.S. CASTELLO DI FIEMME ITA

15 411 00:40:47 BRUNO Andrea 1.984 0275 C.U.S. BOLOGNA A.S.D. ITA

16 442 00:41:32 RASS Jonas 1.988 0353 A.S.D. TERLANER ORIENTI ITA

17 292 00:41:46 PIN Roland 1.974 0147 ORIENTEERING TARZO A.S.D ITA

18 13 00:42:00 VIVIAN Lorenzo 1.981 0015 A.S.D. ORIENTEERING PERG ITA

19 556 00:42:18 MIORI Davide 1.984 0600 A.S.D. TRENT-O ITA

20 91 00:42:22 GIOVANELLI Nicola 1.985 0033 U.S. PRIMIERO A.S.D. ITA

Ricordiamo anche la grade vittoria di Olli-Paolo Brusakristo che al rientro dopo un anno domina la finale B.

Sfortunato il nostro webmaster Dalen che ieri è rimasto fuori dalla finale, dopo una gara non proprio ai massimi livelli, facilmente imputabile al suo ingresso nel club gold #SportiviInDeclino un paio di settimane fa…

Stagione tribolata per Gian che oggi avrebbe dovuto correre la 10 miglia del Montello (vinta da un ottimo Boudalia), ma che è stato vittima di un virus che lo ha tenuto ancorato a letto per tutto il weekend.

Ora l’attenzione si sposta a Madonna di Campiglio, dove, sotto la supervisione di Marco Bezzi, il 2 Giugno 2012 si svolgeranno i campionati italiani sulla distanza sprint, che vedranno al via il cast di Skodeg-o al gran completo.

IL MAL DI… SCANDINAVIA (…E DI TIOMILA)

Dicono che chi va in Africa poi soffra di nostalgia talmente tanto da definirla addirittura “Mal d’Africa”… per noi orientisti, nati e cresciuti nel profondo nord, la nostalgia si riferisce ai paesi scandinavi… così, dopo qualche mese che non ci vai, inizia un magone nello stomaco che ti convince a far di tutto pur di tornare in quei posti.

E così, sull’onda dell’euforia della famossisima trasferta alla 10 MILA del 2007 (vi invito a vedere il video sotto , uno dei migliori mai sfornati dai nostri productor) ci permettiamo di buttare li un’idea… giusto per vedere se salta fuori qualcosa… trasferta alla 10 MILA 2013, con un nuovo squadrone che documenti tutti i momenti del viaggio… Sabato e domenica si correrà l’edizione 2012, ma dobbiamo guardare avanti… CHI VIENE??

 

UN PONTE IMPEGNATIVO

Il ponte del primo maggio (festa dei lavoratori) ha visto le nostre skodeghe impegnate in diverse competizioni podistico-orientistico-enogastronomiche.

 

MEZZA MARATONA DI MERANO

Reintegro

Si comincia Domenica 29 Aprile 2012, Clausia, Nicola, Dalen e Kanna partecipano alla mazza maratona di Merano, 21,097m su due giri tra Merano e Lagundo.

Temperatura leggermete sopra la soglia dell’ideale giornata uggiosa ma percorso divertente e molto bello anche se ‘lento’ come ripeterà più volte il buon Nicola.

2000 runners al via, gara vinta da Rungger in 1h08′.

 

  • Nicola (che puntava al personale) chiude in 1h17’15” lamenandosi ripetutamente per la salita che porta a Lagundo (1% di pendenza).
  • Dalen battaglia per tutta la gara con i palloncini del pacemaker che corre in 1h30′, alla fine riuscirà ad avere la meglio chiudendo in 1h29’16”.
  • Kanna ha molta paura e parte piano, si gode il panorama, non suda, non ha il fiatone, non fa fatica…si accorge dell’errore tattico quando vede il cartello del 19°km aumenta e riesce a portare a casa la mezza di esordio in 1h29’53”.
  • Claudia non ha scelto spontaneamente di partecipare alla gara ma è partita lo stesso. Finisce in un ottimo 1h41’16”.

Dopo un adeguato reintegro di proteine ci si dirige al Monte di Mezzocorona dove ha avuto luogo la Coppa del Trentino, li diamo una mano a raccogliere i punti dando fondo agli avanzi del ristoro.

La giornata si conclude alla festa del Asparago di Zambana

CORRITREVISO

Lo stesso giorno Gian e Manuel Simoni partecipano alla corritreviso gara podistica su strada di 10km,

Manuel corre tra gli amatori percorrendo i 10 km in 35′.

Gian chiude sesto tra gli assoluti in 30′.

CITTA’ DI ODERZO

Non soddisfatto della meza di Merano Nicola partecipa, due giorni dopo, alla 10km ad Oderzo chiudendo 11° in 34’55”.

CAMPIONATI TRENTINI STAFFETTA

Manuel Negrello e il gran visir di tutte le skodeghe Michele Tavernaro si laureano campioni Trentini davani a Giancarlo Simion e Giacomo Zagonel