24 h DI TELETHON – UDINE

24 h di solidarietà. Anche quest’anno a Udine ci sarà la staffetta Telethon (14-15 dicembre). Al via nel 2011 224 squadre!!

Non c’è spirito competitivo (basti pensare che la miglior squadra fa di media 16 km/h) ma tutto dedicato alla donazione dei proventi a Telethon.

Nicola sta facendo una squadra (l’anno scorso finita in 88° posizione) e ci sono ancora alcuni posti disponibili (in particolare per sabato dalle 3.00 alle 7.00 e dalle 15.00 alle 17.00).

Quest’anno la squadra avrà l’onore di avere tra i partecipanti Giancarlo Simion (già sul podio del campionato italiano maratona, con personale di 2h19′) e Francesca Tesolin (vincitrice della mezza di Palmanova in 1h21′).

Se qualcuno volesse prender parte mandi una mail a giovanellinicola@gmail.com per avere tutte le info necessarie (da sottolineare il buono brulè illimitato incluso nelle iscrizioni)

BEVILONGA 2012

Pulizia abiti post Bevilonga 2012

Anche per quest’anno la stagione agonistica (e non) di orienteering si è chiusa come di consueto con la gara più attesa dell’anno: la Bevilonga. Nonostante alcune defezioni (i.e., Manuel e Nicola, non presente per rappresentare Skodeg-o alla cena di chiusura della sezione dell’atletica), anche quest’anno la competizione ha riscosso un notevole successo, richiamando alcuni tra i più blasonati orientisti dell’Oltre-Cismon, altri un po’ meno del vicentino e delle valli di Fiemme e Sole, oltre alcuni simpatizzanti toscani, sempre presenti in volume più che in agonismo a questa competizione.

Cogliendo l’occasione per racimolare gli ultimi punti di Lista Base messi gentilmente a disposizione dalla FISO, alcuni partecipanti hanno tentato, invano, di raggiungere i 60 punti necessari per correre nella categoria Elite nel corso della prossima stagione. Segnaliamo tra questi Massimo Bianchi e Gian, che nel 2013 non potranno prendere parte a gare nella categoria assoluta (ma chi ce lo fa fare??!).

Passando alla cronaca, l’edizione 2012 della Bevilonga, organizzata dal G.S. Pavione (i.e. famiglia Bettega, a cui va un ringraziamento da parte di tutti) è andata al mitico Jonni Malacarne, autore di una prova che lo ha visto condurre quasi sempre la gara, nonostante le numerose avversità presenti lungo il percorso; oltre al consueto bicchiere del “centro stella”, infatti, quest’anno, vista l’assenza della neve che ha caratterizzato alcune delle ultime edizioni, si è corso in mezzo al letame. Gli atleti hanno così avuto modo di comprendere come l’aria pura della montagna sia soltanto un’utopia in alcune occasioni. Il percorso si è quindi rivelato pieno di insidie e, come consuetudine, di alto livello tecnico. Resta il rammarico per il secondo e il terzo classificati Daniele Meneghel e Piero Turra che non sono riusciti a portare questo importantissimo trofeo in casa Pavione quest’anno. Emiliano Corona e Denny Pagliari, tra i favoriti della vigilia, hanno preferito cavalcare il percorso ad un livello amatoriale, dopo aver passato il pomeriggio a giocare a calcetto con i vicentini e Mik Caraglio.

Anche il post serata è stato all’altezza della situazione. Nonostante alcuni cadaveri persi per strada, gli atleti hanno potuto concludere la serata in compagnia in Lanterna.

Di questa edizione resterà sicuramente negli annali: il letame, il vestito da superman (inguardabile) di Michele Franco, la camicia bianca di Cosimo, la tavolata della birra perpetua organizzata dal nostro Web Master, la tuta da gara di Marco Bezzi, il camper con cui l’atleta del Monte Giner è arrivato, l’abuso di tabacco e di bevande (ovviamente non alcoliche) che hanno fatto un po’ tutti i presenti…

Concludendo, colgo l’occasione per giustificare il buon Dalen per la sua mancata presenza alla cena dell’atletica. Purtroppo, ogni tanto, nella vita si arriva ad un bivio: lo sport o la figa? Dalen ha fatto la sua scelta (forse ancora molto tempo fa…)… Un grazie all’organizzazione e un arrivederci a tutti alla prossima edizione, che sarà presumibilmente organizzata ancora una volta dal nostro Team!

IL CON(S)IGLIO HA DELIBERATO: PUNIZIONE CORPORALE PER DALEN

Ieri sera, con grosso sgomento da parte di tutti, alla cena della sezione atletica mancava una delle pedine fondamentali nonché uno dei talenti più cristallini del movimento primierotto. Infatti ai tavoli della cena non si è presentato Dalen, che ha deciso di prendere parte alla Bevilonga, con deludente risultato annesso.

A lungo all’interno del consiglio direttivo si è discusso se fosse stato il caso di prendere una decisione in merito a questo comportamento a dir poco sconsiderato da parte dell’atleta di Mezzano nonché webmaster di innumerevoli siti internet.

La seduta straordinaria è stata ripresa dalle telecamere di skytg24 e messo oggi in rete, per permettere a tutti di seguire l’evolversi della situazione. Vi proponiamo quindi il video, senza anticiparvi le macabre conclusioni.

 

L’ANGOLO TECNICO DI SKODEG-O

Come ogni sito che si rispetti anche ci dotiamo dell’angolo tecnico. Il nostro pool di esperti sarà lieto di risolvere tutti i vostri dubbi in ambito tecnico-fisiologico-biomeccanico!

Solitamente sono gli articoli che pubblichiamo sono di interesse comune e scritti in modo facile e comprensibile a tutti e pubblicati su siti, newsletter o periodici.

Potete inviare domande, richieste di informazioni e critiche a giovanellinicola@gmail.com

Inizieremo a pubblicare gli articoli scritti e apparsi sulla newsletter dell’U.S. Primiero sezione atletica. Ne pubblicheremo 1 ogni 3-4 giorni, fino a quello di novembre, poi saranno a cadenza mensile.

http://skodeg-o.com/abc-nicola/

OBIETTIVO FISSATO: VIENNA CITY MARATHON

Da tempo se ne parlava in casa skodeg-o della necessità di fissare un obiettivo per il prossimo anno. Da una parte Dalen che deve confermare la sua capacità alla lunga distanza migliorando quel 3h10′ fatto a Venezia in una giornata da tregenda. Dall’altra Nicola che si deve riscattare da un 2h40′ fatto a Parigi ma mai ufficializzato a causa di problemi elettronici con il chip.

E così oggi è stata ufficializzata la partecipazione alla Vienna City Marathon il prossimo 14 aprile 2013.

Quindi obiettivi diversi in termini di tempo per i nostri due atleti ma identici nella logica: primato personale!! Dalen deve dimostrare di esser capacae di andare sotto le 3h, Nicola invece punterà a scendere sotto le 2h40′ sperando in una giornata di grazia che dia anche qualcosina in più.

Al via anche, ma sulla metà distanza, Claudia che punta ad abbattere il muro di 1h30′.

Sembra possibile che altri membri primierotti si aggreghino ai nostri, dando così il via all’invasione primierotta di Vienna.

Stay tuned!