SELLARONDA SKIMARATHON: MISSIONE COMPIUTA

Arriva solo ora la news riguardante la massacrante gara dei 4 passi (Campolongo,Pordoi,Sella,Gardena), esattamente il tempo che ci ho messo per ricominciare a capire effetivamente di essere ancora vivo.

Cominciamo dai numeri: 42 km, 2700 m di dislivello, 4 passi da fare, 370 coppie al via e, per farvi rendere conto di come è selettiva la gara, 63 coppie non arrivate!!

Ecco la cronaca: ore 18.00, puntuali come orologi svizzeri prendiamo il via da Corvara, la carovana è infinita, lungo la prima salita (il Campolongo) la serpentina dei partecipante si perde alla vista dell occhio. E ancora chiaro quando avviene il primo cambio pelli, anche se ormai la lampada frontale è fondamentale per affrontare la prima discesa che porta a Arabba. In pochi minuti è già  ora di risalire, mettiamo le pelli e subito noto che Simone Canteri (per gli amici Simone Kanteri) non è lucidissimo; al dialogo non risponde, lo vedo illuminato di una strana luce, credo che stia andando al Creatore ma poi mi rendo conto che è solo la sua lampada. Un sospiro di sollievo e cominciamo la salita. Il passo è regolare, anche se la fatica comincia a farsi sentire. Finalmente scolliniamo, togliamo le pelli e comincia la picchiata verso Canazei, durante la discesa il buon vecchio Simone K. cede qualche metro, a causa anche di una caduta, ma al cambio pelli di Canazei la sua faccia è diversa e sembra quasi rinato.
Cambiamo in fretta le borracce con il te e ci inerpichiamo sul Passo Sella lungo una stretta stradina poco battuta e a tratti senza neve, e qui vien fuori l allenamento fatto con gli sci sul prato sotto casa, recuperiamo addirittura qualche posizione; ormai la crisi di Simone è passata… già , la ha passata a me che negli ultimi metri della salita cedo qualche metro. Prontamente però la picchiata verso Selva mi permette di recuperare e di arrivare in fondo con un paio di minuti sul compagno, ne aprofitto per tirare il fiato e bere un buon caffe, na fetta di torta, due biscotti, un bicchiere di te; poi arriva il secondo con polenta e tosela ma dico di no e ci rimettiamo in marcia per l ultima fatica di giornata. Sembra ormai fatta, ma il Passo Gardena ci attende minaccioso con i suoi muri, e infatti qui comincio la mia crisi. Non ci vedo pià¹, ma non è causa della visiera appannata!! Per fortuna il ritmo costante mi aiuta ad arrivare in cima senza troppo soffrire, solo gli ultimi 10 minuti sono interminabili e le uniche parole che escono di bocca sono:”mi son spacciato…”.
Nonostante questo cedimento però, ci siamo presi il lusso di recuperare ben 7 minuti all ex vincitore del Sellaronda Marco Canteri (fratello di Simone), finito assolutamente alla deriva.
A questo punto manca solo la discesa che per me è interminabile. Il freddo ora si fa sentire e Simone ne aprofitta per fare un altra bella caduta su un tratto quasi piano. Anche stavolta va a finire per il meglio e non ci sono danni ne a materiali ne alle ossa. Dopo 4h40 e 20″ tagliamo il traguardo a braccia alzate (a dir la verità  le braccia ce le trascinavamo dietro, non c era la forza di alzarle) e finalmente possiamo dire di aver fatto anche questa. Obiettivo mezzo raggiunto: siamo arrivati 132à‚° (meglio del nà‚° di partenza 146) con un tempo di un po superiore a quello previsto di 4 ore e mezza.
Non resta altro che cominciare al prossimo anno!!!

Le classifiche sono sul
sito

SELLARONDA SKIMARATHON 2008 IN TV:
Rai Domenica sprint alle ore 19.10 9 marzo, breve sintesi
Italia 1 Studio Sport notte di domenica 9 dalle ore 1.10
Rai Sport Stellite alle ore 13.45 giovedi 13 marzo

134009032008P1030050(1)

4 thoughts on “SELLARONDA SKIMARATHON: MISSIONE COMPIUTA”

  1. Grande Nicola, ottimo resoconto…gara durissima, ma alla fine la soddisfazione ti permette di pensare giàƒÃ‚  alla prossima edizione!!
    Un grazie particolare ai genitori di Nicola per il supporto ai rifornimenti e al mio “compagno” anzi meglio dire socio Nicola per la bella avventura!!
    Per il prossimo anno, l’obiettivo di andare sotto alle 4h30′ non ci sfuggiràƒÃ‚ !

  2. Grandi skodeghe!
    Devo dire che a vedervi passare mi era quasi dispiaciuto non farla……ho detto quasi!!!

  3. incredibili, io non capiràƒÃ‚² mai come facciate a restistere per cosàƒÃ‚¬ tanto tempo.. mah, doping forse!!?

Comments are closed.