CIMETTA 2010: CAMPIONATO MONDIALE AMATORI SU STRADA

arrivo di Cimetta

Già, il nome può sembrare ambizioso e spropositato forse, ma la gara di Cimetta di Codogné (TV), che si ripete ogni anno alla fine di ottobre, assegna proprio questo inusuale titolo, oltre che quello di campione dei sindaci veneti. Un passato e un presente glorioso per i 12km (giusti) di percorso pianeggiante che hanno visto al via nelle scorse edizioni atleti africani, italiani e slavi affermati a livello continentale; basti pensare al record del percorso, un imbattibile 34' "alto" ottenuto ormai quasi due decenni fa. Presente quest'anno come consuetudine anche il governatore del Veneto Luca Zaia, che, nonostante il clima facesse passare la voglia di correre, non perde occasione per mettersi un paio di pantaloni corti e fare una corsetta tra i suoi elettori.

Il momento non troppo felice dell'atletica italiana si fa comunque sentire anche a Cimetta che, a essere sinceri, da qualche anno non presenta sulla linea di partenza atleti di livello internazionale assoluto. E' il momento giusto quindi per quello che si può definire un mattatore delle gare venete, competitive e non: Said Boudalia. Superati i 40 anni di età, l'italo marocchino sta vivendo ormai da una decina di anni una fase di carriera sportiva incredibilmente vincente e duratura. Anche a Cimetta Said ferma il cronometro con un tempo esaltante (36'06''), considerata la giornata particolarmente fredda e la forte bora presente sul percorso che rallentava anche di parecchie decine di secondi al chilometro l'andatura di gara. Praticamente una velocità di 20km/h per il marocchino che stacca subito tutti gli altri al primo km (suo anche il traguardo volante) e si invola in una cavalcata solitaria fino all'arrivo. Dietro di lui, con un notevole distacco, l'altro marocchino Benazzouz Slimani che fa il cuscinetto per tutta la gara tra gli atleti del gruppo e Said.

Più interessante è la sfida che si scatena nel gruppo dove sono presenti parecchi atleti con caratteristiche e ritmi gara simili, tra cui l'atleta di Skodeg-o Giancarlo Simion, Paolo Sandali, Antonio Garavello, Abdoullah Bamoussa, Simone Gobbo e Francesco Duca. Dopo qualche minuto in gruppo, il primo a imporre un'azione interessante è il vincitore della Royal Park Half Marathon Sandali, a cui si attaccano Simion e Duca; fuori condizione il vincitore della scorsa edizione Garavello, che appare in evidente difficoltà, cedendo subito qualche metro anche a Gobbo e Bamoussa. Ai 5km dal traguardo Gian (in buona giornata) cambia definitivamente passo lasciandosi alle spalle gli altri atleti e cominciando una rimonta su Slimani, al quale però però, grazie al buon margine guadagnato all'inizio della gara, basta un ultimo km controllato per arrivare al traguardo e conquistare la seconda piazza.

 

Queste le classifiche dei, consultabili anche su questo link.

1 BOUDALIA SAID biotekna marcon ve 36' 06''
2 SLIMANI BENAZZOUZ marocco 36' 49''
3 SIMION GIANCARLO atl triveneta 36' 59''
4 SANDALI PAOLO atl sernaglia 37' 22''
5 DUCA FRANCESCO violetta club lamezia t. 37' 45''
6 GOBBO SIMONE atl triveneta 37' 52''
7 GARAVELLO ANTONIO assindustria padova 38' 00''
8 BAMOUSSA ABDOULLAH atl brugnera 38' 01''
9 WAFIR LAHCEN atl brugnera 38' 21''
10 PETENAZZO MARCO atl città di padova 38' 27''
11 TABACCHI ANDREA atl caprioli s.vito bl 38' 29''
12 COSSETTINI GABRIELE atl dolomiti belluno  38' 49''
13 RAMIREZ ALBERTO atl triveneta 38' 52''
14 FANTASIA GABRIELE atl triveneta 39' 19''
15 FANIEL EYOB g.a. bassano 39' 21''
16 SOLONE LUCA audace noale 39' 33''
17 CENEDESE CRISTIAN atl jagher vittorio v. 39' 45''
18 ZAHIDI MOHAMED atl brugnera 39' 50''
19 LORENZON DOMENICO atl valdobbiadene 39' 55''
20 OLTO FLAVIO biancade 39' 59''

 

 

L'appuntamento con l'atletica è fissato per la prossima domenica quando, a Venezia, in corrispondenza alla 25^ Venice Marathon, verranno assegnati i titoli italiani di maratona.